Home Donna e Mamma

La tecnologia al servizio delle mamme. Le migliori app in gravidanza e dopo il parto

di Monica Balducci - 28.04.2017 Scrivici

la-tecnologia-al-servizio-delle-mamme-le-migliori-app-in-gravidanza-e-dopo-il-parto
Le migliori App per mamme, da utilizzare durante la gravidanza e dopo il parto. La tecnologia è al servizio delle mamme, ma bisogna saper scegliere gli strumenti giusti. Ecco qualche consiglio

App per mamme

Al giorno d’oggi le mamme possono trovare un incredibile alleato negli innumerevoli strumenti che la tecnologia ci offre, l’importante è saper scegliere quelli giusti, per questo vogliamo darvi alcuni consigli!

La prima gravidanza porta inevitabilmente con sé tantissima ansia e milioni di domande, che non sempre abbiamo la possibilità o il coraggio di porre al medico o a qualche familiare, così spesso si cerca in internet e si prende per vero tutto ciò che vi si legge. Sul web però purtroppo può scrivere chiunque perciò spesso troviamo informazioni inesatte che possono creare problemi o inutili allarmismi. A chi affidarsi dunque?

  • In primis citerei il sito web del ministero della salute: www.salute.gov.it, dove trovare informazioni certificate inerenti al tema della gravidanza e della salute in generale: alimentazione, rischi di contaminazione, esenzioni dai ticket e molto altro.
  • Come non parlare poi del forum di www.pianetamamma.it dove alla sezione Esperti troverete tante domande poste da altre mamme come voi o potrete esporre i vostri dubbi. In ogni caso le risposte saranno fornite unicamente da specialisti del settore
  • Altri comodissimi strumenti sono alcune applicazioni come iMamma o iBimbo. iMamma ti segue dal pre-concepimento (indicandoti il tuo periodo più fertile) e per tutta la gravidanza, con consigli settimana per settimana, gli esami da effettuare, il monitoraggio del peso e dell’idratazione, il contatore di calci e contrazioni, consigli e informazioni fornite da diversi specialisti e tanto altro. iBimbo invece monitora tutti i dati del tuo bimbo dal momento della nascita: allattamento, peso, altezza, sonno, dentini, pasti…e anche qui tante risposte ai vostri dubbi!

Prenotare, programmare, organizzare: con la tecnologia risparmi tempo e fatica

In gravidanza o con dei bambini piccole le cose da fare sono tantissime, soprattutto per chi continua a lavorare e non sempre è semplice spostarsi da casa, così la tecnologia ci dà una piccola mano:

  • Sito web della propria ASL: oggi in molte regioni è possibile utilizzare il sito internet dell’asl di appartenenza anche per prenotare o disdire visite e appuntamenti, che in questo periodo sono veramente tante. Questo ci permette di evitare le lunghe file o le continue telefonate in attesa di risposta. Inoltre sul sito potrete trovare numeri di telefono ed orari di medici e pediatri, che possono sempre tornare utili!
  • Calendario delle vaccinazioni: ricordiamoci che i vaccini sono uno strumento importantissimo che protegge non solo i nostri bambini, ma anche quelli che per particolari condizioni patologiche non possono essere vaccinati. Le vaccinazioni da effettuare sono tante ed è bene non dimenticarsene, per aiutarvi potete stampare un calendario delle vaccinazioni, disponibile sul sito del ministero della salute. Qui potrete trovare tutte le vaccinazioni obbligatorie e raccomandate e quando devono essere effettuate. Potrete dunque appenderlo bene in vista e depennarle man mano che vengono eseguite. In alternativa, per le mamme più tecnologiche, esistono delle applicazioni che vi permettono di fare tutto questo sul vostro telefonino e che vi avvisano quando il momento della vaccinazione si avvicina; per esempio “vaccinAZIONI” l’app gratuita ideata dalla regione Veneto.
  • Reminder app: tante app per un unico scopo: non dimenticarsi nulla. Con uno o più bambini a cui pensare è facile che qualche appuntamento o impegno ci sfugga di mente, così ci penserà il vostro telefonino ad avvisarvi per tempo! In alternativa alle app esiste comunque, nella maggior parte dei dispositivi, la possibilità di segnarsi delle note sul calendario ed associarle ad una notifica o ad una sveglia.
  • La spesa online: Molti supermercati oggi mettono a disposizione del cliente la possibilità di effettuare la spesa da casa. Basta accedere al sito internet, scegliere i prodotti da acquistare e si riceverà la spesa direttamente a casa. Un risparmio di tempo immenso e la possibilità di non dovere uscire di casa vi faranno sicuramente comodo! Sul web è poi possibile effettuare acquisti di tutti i tipi, non solo alimenti, ma anche abiti, accessori, oggetti per la casa, comodamente dal vostro divano!

Mamme e bambini: le app a sostegno della salute 

  • Diario alimentare: come sappiamo bene una corretta alimentazione è ancora più importante in gravidanza, anche per evitare di prendere troppo peso. Se uno schema dietetico non fa per voi, potrete monitorare la vostra alimentazione attraverso un diario alimentare, in cui annotare tutto ciò che consumate durante il giorno e tenere controllato l’apporto di calorie e nutrienti. Una applicazione che vi permette di farlo in maniera molto semplice è “myfitnesspal”, essa è infatti anche in grado di identificare con precisione l’alimento che state consumando attraverso la lettura del suo codice a barre.
  • Il contapassi: dal semplice strumento da agganciare ai pantaloni, alle fitband da portare al polso, fino alle app per lo smartphone, ne esistono ormai per tutti i gusti e tutte le tasche e sono utilissimi. Chi riesce a fare ogni giorno i 10000 passi consigliati? L’obiettivo deve essere comunque quello di muoversi il più possibile durante la gravidanza, mentre dopo il parto, se volete rimettervi in forma, potete impostare l’obiettivo di fare sempre un po’ meglio del giorno precedente. Avere un obiettivo numerico vi aiuterà sicuramente a mantenere accesa la motivazione.
  • Se soffri di diabete di tipo 1 o durante la gravidanza ti è insorto un diabete gestazionale è importante monitorare la glicemia e tenerla sotto controllo per evitare danni al feto. Per aiutarti sono state create alcune applicazioni molto comode che ti permettono di registrare la tua glicemia e l’eventuale insulina assunta, la quantità di zuccheri consumati nel pasto, l’attività fisica svolta e di conoscere il carico glicemico dei vari alimenti. Esempi di queste app sono: “Il mio diabete” e “Glix-Carico e indice glicemico”.
  • AIC Mobile: l’app sviluppata dall’Associazione Italiana Celiachia vi permette di avere sempre a portata di mano l’utilissimo prontuario degli alimenti senza glutine, per potervi togliere ogni dubbio nel momento della spesa, ma anche la possibilità di identificare i ristoranti, locali, hotel aderenti al progetto “alimentazione fuori casa”, ossia tutti quegli esercizi informati sulla celiachia ed esperti nel gestire la preparazione di pasti senza glutine. Decisamente un grande aiuto se il vostro bimbo fosse celiaco! -

Bambini e alimentazione: la tecnologia che ci aiuta 

E’ arrivato il momento di svezzare il vostro bimbo e non sapete da dove partire? Siete carenti di creatività e riproponete sempre gli stessi piatti? La tecnologia ci dà una mano! “iMeal” è una applicazione sviluppata da Chicco che vi aiuta ad ideare e organizzare i pasti durante lo svezzamento, permettendovi di ideare menù settimanali e di aggiornare la lista della spesa. "Ricette per lo svezzamento...buone per tutta la famiglia!" è invece un ebook di PianetaMamma scaricabile gratuitamente da itunes, con ricette buone e facilissime da realizzare.

  • “App Food” : un’utilissima applicazione con consigli e ricette per un’alimentazione sana. Inoltre, per i genitori di bambini che frequentano scuole con servizio mensa All Food, questa app fornisce la possibilità di conoscere i piatti proposti ogni giorno ai propri bambini ed i suggerimenti per la cena a casa.

Mamme e bambini: la tecnologia nel modo giusto 

Come abbiamo visto la tecnologia può essere una validissima alleata per tutte le mamme, ma ci sono anche molti pericoli in essa che è bene evitare. Innanzitutto se voi o il vostro bambino non state bene o notate qualcosa di strano evitate assolutamente di cercare i vostri sintomi su internet e di farvi un’ autodiagnosi. Se non siete esperti del settore è facile confondere un sintomo con un altro o non notare piccoli ma importantissimi particolari, con il rischio di preoccuparvi inutilmente o, ancor peggio, di ricorrere in autonomia ai rimedi sbagliati. In questi casi l’unica cosa da fare è rivolgersi al vostro medico o pediatra. Altro brutto vizio dei genitori moderni: far giocare i bambini (anche piccolissimi) con i loro dispositivi elettronici! Spesso si rivela molto comodo piazzare un tablet o un telefonino nelle mani dei bambini con giochini o cartoni animati che li tengono impegnati mentre voi mangiate o fate le faccende, ma questo sicuramente non gli fa bene. Sappiamo infatti che passare tanto tempo davanti allo schermo può danneggiare la vista, senza considerare poi i possibili effetti collaterali delle radiazioni che questi dispositivi emanano. Non abituate i vostri bambini ad utilizzare e diventare dipendenti da questi strumenti, fateli uscire all’aria aperta, giocare con giochi veri, sporcarsi, scoprire il mondo reale, che non è una cosa così scontata.

gpt inread-altre-0

articoli correlati