Una casa a misura di bambino

Consigli di pulizia ed igiene per mamma e papà

Che si sia genitori alle prime armi o mamma e papà navigati, le preoccupazioni sono sempre le stesse e tra queste c’è sicuramente come rendere sicura la casa per i nostri bambini in fatto di igiene e pulizia.

Napisan ci viene incontro con il progetto IgieneInsieme e il sito www.igieneinsieme.it: il programma per le scuole, i materiali educativi e i consigli dell’esperto in collaborazione con la Scuola di Specializzazione di Igiene e Medicina Preventiva dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, sono solo alcune delle caratteristiche informative e divulgative del sito.

Perché è così importante igienizzare e non solo pulire casa quando si hanno bambini?

Soprattutto in una fascia compresa tra zero e 3 anni? In primis perché a partire dai 6 mesi – cioè quando il bambino riesce a stare seduto ed è in grado di afferrare un oggetto e passarlo da una mano all’altra – e fino almeno ai 18 mesi, nostro figlio tenderà a mettere tutto in bocca perché la userà come strumento di conoscenza.  

Inoltre, fino a quando non muoverà i primi passi, userà le mani per aiutarsi a strisciare e gattonare e ciò significa che i nostri piccoli sono più esposti in questa fase al rischio di contrarre infezioni dato il contatto con pavimenti e superfici e per la loro abitudine di portare mani e oggetti alla bocca.

Come igienizzare le superfici di casa

Virus e batteri, infatti, sono di norma presenti anche negli ambienti domestici. Dunque, nell’attesa che il sistema immunitario dei bimbi maturi completamente cioè intorno ai 5 anni di età, l’igiene nelle nostre case è fondamentale ed è necessario essere particolarmente accurati nell’igiene delle superfici, dei giocattoli e degli oggetti di uso comune con cui i bambini vengono a contatto.  

Da questa esigenza nascono le Salviette Igienizzanti Formula 0% Napisan, disponibili in 3 fragranze con potere sgrassante: limone, freschezza di Eucalipto e Fresh. Sono indicate su superfici dure e non porose, come seggiolini e giocattoli e alle quali si raccomanda un risciacquo dopo il loro utilizzo. 

Mentre per le superfici possiamo utilizzare gli Spray Igienizzanti Napisan, classico, sgrassante e specifico per il bagno, al profumo di menta o limone. Tutti multisuperficie.

Come lavare i giocattoli

I giocattoli in stoffa e i peluche, invece, dovrebbero essere sempre lavabili in lavatrice ad una temperatura di almeno 60° perché i programmi a bassa temperatura non assicurano un’adeguata disinfezione. Se siamo costretti ad usare cicli di lavaggio a temperature più basse è necessario allora aggiungere gli Additivi Igienizzanti liquidi Napisan che sono adatti, tra l’altro, anche per capi sintetici e sportivi e rimuovono i batteri causa anche dei cattivi odori.  

In alternativa per igienizzare a fondo giocattoli in stoffa e i peluche ma anche ogni capo di abbigliamento e rimuovere eventuali macchie, ci sono i nuovi Detersivi Igienizzanti Napisan nella versione classica, colorati e Odor Stop con profumazione all’eucalipto. Generalmente, l’utilizzo di un programma a basse temperature è sufficiente a garantire una corretta pulizia, oltre a permettere un risparmio energetico.

Quali ambienti igienizzare con maggiore attenzione?

Chiuso il capitolo giochi, sicuramente la cucina, il bagno e la cameretta del bambino sono i luoghi della casa dove più dobbiamo prestare attenzione. Sia in fatto di igiene, perché - soprattutto in cucina e in bagno - facilmente possono annidarsi microrganismi pericolosi per la salute, sia in fatto di sicurezza dei nostri bimbi. Del resto, quando sono piccoli dove posano gli occhi, posano le mani. 

Per la pulizia e l’igiene di cucina e bagno, in particolare, poche ma chiare regole:

- l’arredamento della cucina e del bagno deve essere semplice e funzionale dove funzionale significa che tutte le superfici, pareti comprese, devono essere lavabili e, nel caso della cucina, non assorbire sporco o unto;

- usare detergenti igienizzanti specifici, adatti anche a superfici a contatto con gli alimenti quali gli Spray Igienizzanti Napisan che sono tutti multisuperficie e sono perfetti anche per il lavello - che va pulito e igienizzato con particolare cura dopo ogni utilizzo – e per i piani di lavoro. Oppure, in alternativa, si possono utilizzare apposite salviette igienizzanti per superfici monouso come le Salviette Igienizzanti Multisuperfici Napisan. Spray e salviette sono perfetti anche per le superfici della camera dove il bimbo riposa e gioca;

- lavare accuratamente a temperatura di almeno 60° spugne e strofinacci con detersivi specifici quali i Detersivi Igienizzanti Napisan, e sostituirli frequentemente.

Occhio alla sicurezza

I bambini devono essere lasciati liberi di sperimentare e vivere la loro casa, ma la sicurezza va sempre messa al primo posto:

- In cucina, ad esempio, i fornelli dovrebbero essere dotati di barriere di protezione e proteggifiamma nonché del dispositivo di sicurezza per bloccare l’uscita di gas; il forno dovrebbe avere sempre i blocchi di sicurezza e i detersivi chiusi in armadietti non raggiungibili.

- In bagno, invece, è la scivolata dietro l’angolo per cui, per salvaguardare i nostri bimbi, meglio tappetini antiscivolo e rigorosamente antiscivolo anche il fondo della doccia. E per il wc optiamo per i blocchi di sicurezza se non vogliamo trovarci alle prese con giocattoli incastrati nel water e idraulico dietro l’angolo.

- In cameretta, invece, l’attenzione va rivolta a mensole, cassettiere e librerie. Tutte saldamente fissate e, nel caso delle mensole, senza oggetti pesanti appoggiati sopra.