gpt skin_web-video-0
gpt strip1_generica-video
gpt strip1_gpt-video-0
Video bambino
1 5

Paura dell’acqua nei bambini? Ecco come combatterla | Consigli per i genitori

adsense-itemtop

Come vincere la paura dell’acqua nei bambini? Scopriamolo attraverso i saggi consigli della nostra pedagogista!

Paura dell’acqua nei bambini video tutorial

Come aiutare a vincere la paura dell’acqua nei bambini?  L’acqua è un elemento naturale e i bambini ne sono incredibilmente attratti e allo stesso tempo, spaventati. La paura, come ci spiega la pedagogista Sara Convertini del blog Oltrechemamma, deriva dal fatto che l’acqua impedisce loro i comunissimi movimenti quotidiani, come camminare. In questi casi è bene non obbligarli al contatto con quest'ultima e aspettare, pazientemente, che si decidano da soli.

 Paura dell’acqua nei bambini: come comportarsi

Come comportarsi in questi casi? Basterà aspettare che trascorra del tempo, che il bambino cresca ed arrivi ad abbandonare questo timore nei confronti dell’acqua.  Sta a noi genitori cercare, soprattutto durante questo periodo estivo, aiutarlo a raggiungere un minimo contatto con l’acqua, usando la scusa del mare, conducendolo in acqua anche solo per bagnarsi i piedi. Qualsiasi cosa, esposta in maniera ludica, potrà aiutarlo a cambiare idea.

Insegnare ai bambini il contatto con l’acqua

Inventare un gioco acquatico, per esempio, potrebbe portarli a rivalutare l’idea di giocare in acqua. Il gioco della pesca è un ottimo escamotage: basterà procurarci una piccola retina e raccontargli di quanto sia ricco il mondo marino, stimolando la sua fantasia e immaginazione e accompagnandolo nella scoperta di qualcosa di completamente nuovo. Con il tempo imparerà a lasciarsi andare e ad acquisire la giusta padronanza dell’acqua. 
Insegnare al bambino a stare in spiaggia | Consigli per i genitori
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-video-0