gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

La prima settimana di gravidanza. I sintomi più frequenti

/pictures/20150210/la-prima-settimana-di-gravidanza-i-sintomi-piu-frequenti-3139218021[3975]x[1659]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-incinta

Nella prima settimana di gravidanza potrebbero manifestarsi alcuni sintomi, come la stanchezza, la tensione al seno, nausea e perdite. Vediamo a cosa sono dovuti

I sintomi della prima settimana di gravidanza

La prima settimana di gravidanza può passare sotto silenzio oppure manifestarsi in qualche modo.

Esistono alcuni sintomi che possono presentarsi sin dai primi giorni dopo il concepimento anche se la maggior parte delle donne comincia ad accorgersi di qualche cambiamento più in là.

Quali sono i sintomi  della prima settimana di gravidanza?

gpt native-middle-foglia-incinta

Indubbiamente i sintomi più comuni e frequenti dell'inizio della gravidanza sono:

  • tensione e gonfiore del seno
  • fastidio ad alcuni tipi di odori
  • maggiore sensibilità ed irritabilità
  • fame
  • stanchezza
  • nausea
  • dolori alla schiena

Di certo è ancora troppo presto per avere i più classici e noti sintomi della gravidanza, come la nausea o i crampetti addominali o altri sintomi, e certamente è presto per fare un test di gravidanza, anche perchè ufficialmente non hai ancora un ritardo nel ciclo mestruale.

20 sintomi di gravidanza: ecco cosa può succedervi nelle prime settimane

Uno dei primi sintomi di gravidanza è la sensazione di stanchezza che può manifestarsi anche nella prima settimana dopo il concepimento. Alcune attività quotidiane semplici come fare la spesa o camminare veloci possono sembrare molto più faticose. Si può avere maggiore sonnolenza e voglia di andare a dormire prima. Questo può essere causato dai cambiamenti che avvengono nel corpo e dall'aumento dei livelli ormonali. Ovviamente la fatica può essere causata anche da tanti altri fattori come lo stress, la depressione, influenza etc.

Nelle prime settimane si può soffrire anche di mal di schiena nella parte inferiore della spina dorsale che in alcuni casi può durare durante tutta la gravidanza. A prescindere da una gravidanza, il mal di schiena può essere causato anche dall'arrivo imminente del ciclo, da problemi alla spina dorsale e da tensioni nervose o fisiche.

Tuttavia potresti avere qualche leggera perdita ematica. Sono le cosiddette perdite da impianto, che avvengono dai 6 ai 12 giorni dopo l'avvenuto concepimento e sono causate dal fatto che l'embrione si sta attaccando alla parete dell'utero.

Inoltre possono presentarsi alcuni sintomi che generalmente non vengono mai associati alla gravidanza. Ad esempio stipsi o  disturbi gastrointestinali. Questo perchè gli ormoni della gravidanza possono influire sulla salute del tratto gastrointestinale: flatulenza, gonfiore, e dolore addominale possono essere abbastanza comuni o, al contrario, gli ormoni possono rallentare le funzioni intestinali e causare la stipsi.

Come cambia la postura in gravidanza e cosa comporta

Bisogna anche tener presente che spesso i sintomi della gravidanza e quelli della sindrome premestruale sono simili.

Stanchezza, gonfiore e dolore addominale, ritenzione idrica, leggero aumento del peso, tensione al seno e dolore alle articolazioni, acne, diarrea o stipsi, perdite fluide biancastre. E ancora irritabilità, malinconia e tristezza, sbalzi d'umore e difficoltà a mantenere la concentrazione: sono i principali sintomi della sindrome premestruale che si presentano generalmente una settimana/10 giorni prima dell'arrivo del ciclo mestruale.

gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0