Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-incinta
1 5

Sintomi di gravidanza o sindrome premestruale?

Come distinguere i sintomi della sindrome premestruale da quelli della gravidanza? Sono simili e spesso è facile confondersi

adsense-foglia-300

SINTOMI GRAVIDANZA O SINDROME PREMESTRUALE - Sonnolenza, dolore al seno, dolorini addominali, irritabilità, nausea e molti altri piccoli disturbi. Sono i sintomi di una gravidanza in atto? Forse, ma possono anche essere semplicemente i sintomi della sindrome premestruale.

Sono sintomi molto simili e distinguerli può non essere facile.

Vediamo nel dettaglio quali sono i principali segni della sindrome premestruale. Si tratta di un ventaglio di sensazioni  che anticipano di 7/4 giorni la comparsa del ciclo mestruale e scompaiono non appena iniziano le mestruazioni. Sono causate soprattutto dai cambiamenti ormonali che si verificano in concomitanza con l'arrivo delle mestruazioni.

Sintomi di gravidanza: l'ostetrica risponde alle "pianetine"

Quali sono i sintomi più diffusi? Stanchezza, gonfiore e dolore addominale, ritenzione idrica, leggero aumento del peso, tensione al seno e dolore alle articolazioni, acne, diarrea o stipsi, perdite fluide biancastre. E ancora irritabilità, malinconia e tristezza, sbalzi d'umore e difficoltà a mantenere la concentrazione.

Si tratta di sintomi molto simili a quelli che possono indicare l'avvenuto concepimento. Quando l'ovulo viene fecondato l'organismo e l'utero si preparano per accoglierlo e si verificano una serie di cambiamenti ormonali che sono i principali responsabili dei sintomi. Già dopo una o due settimane dopo il concepimento si possono avvertire stanchezza e dolore al seno, ma anche la nausea e una particolare sensibilità agli odori.

Nelle prime settimane di gravidanza possono presentarsi: capezzoli sensibili, scurimento della mammella e comparsa di piccoli rilievi chiamati tubercoli di Montgomery, perdite acquose, dolori e gonfiore addominale, problemi di digestione, nausea e scarso appetito; e ancora sbalzi d'umore, difficoltà di concentrazione e malinconia.

La prima settimana di gravidanza. I sintomi più frequenti

Come capire dunque se c'è una gravidanza in atto? Il sintomo più evidente è l'amenorrea, cioè la mancanza delle mestruazioni. Se il ciclo non compare e si verifica un ritardo di una o due settimane si può eseguire il test di gravidanza casalingo che ha un'affidabilità che sfiora il 100%. Se il test risulta negativo e dopo qualche giorno il ciclo ancora non compare lo si può ripetere.

Partecipa alla discussione sul forum