gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Kit per abortire in vendita su Internet

/pictures/20150923/kit-per-abortire-in-vendita-su-internet-1011770829[2619]x[1093]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-incinta

Su Internet si trovano facilmente dei kit per l'aborto fai da te, con immensi rischi per la salute

Farmaci per abortire

Il nome è Cytotec, è un farmaco antiulcera che però da anni viene usato per abortire. Lo usano soprattutto ragazze giovanissime o straniere, donne che non vogliono seguire la trafila dell’interruzione di gravidanza. iter che prevede una serie di consulti in ospedali, esami preoperatori e ovviamente l’intervento (chirurgico nel caso di gravidanza più avanzata, farmacologico negli ospedali che hanno a disposizione la pillola abortiva).

Un iter che permette di effettuare un’interruzione di gravidanza nella piena legalità e soprattutto con massime garanzie per la propria salute. Ma non sempre accessibile a tutte, non garantito in tutti gli ospedali e certamente troppo impegnativo per le donne che scelgono, invece, di affidarsi al fai da te e di procurarsi, in farmacia oppure online, un farmaco che non serve per abortire, ma può portare all’aborto come effetto collaterale legato al sovradosaggio.

Sono anni che il Cytotec viene impropriamente usato per questo scopo. Per acquistarlo in farmacia a soli 14 euro ci vuole la ricetta, ma molte farmacie lo vendono senza richiederla.

E su internet stanno fioccando siti che mettono in vendita questo farmaco per pochi euro e con la garanzia della più assoluta privacy.  Il primo è abortionpillrx.com, si sceglie un kit per l’aborto che comprende pillole di misoprostolo e mifepristone e nel quale una guida spiega come si deve procedere: prendere prima il mifepristone che interrompe la gravidanza e poi il misoprostolo che provoca le contrazioni uterine.

Negli ultimi anni alcune ragazze sono state ricoverate di urgenza in ospedale a causa di anomale emorragie causate proprio dall’assunzione di un numero eccessivo di Cytotec. Il sovradosaggio del farmaco può causare un’eccessiva contrazione dell’utero. Alla fine la gravidanza si interrompe, ma con gravi rischi per la salute legati soprattutto al collasso uterino e alle emorragie interne.

La Procura di Genova nel 2013 aprì un fascicolo per portare avanti tre inchieste finalizzate ad indagare sulla vendita illegale del Cytotec e sul suo uso improprio.
Ma Internet è diventato un enorme negozio dove poter comprare anche ben altro. Con pochi clic si può reperire facilmente anche il Mifepristone, la pillola abortiva RU486, che viene utilizzato in alcuni ospedali italiani per praticare l’aborto farmacologico. Anche in questo caso le difficoltà per chi vuole interrompere la gravidanza seguendo l’iter previsto dalla legge sono enormi: pochi gli ospedali che praticano l’aborto (a causa soprattutto degli obiettori di coscienza, sempre più numerosi), tempi lunghi e parecchi ostacoli da superare.

Senza contare che l’aborto farmacologico non è disponibile in tutti i centri e per praticarlo la gravidanza deve essere nelle primissime settimane.

In Lombardia la maggior parte dei medici è obiettore

Ma tornando all’acquisto online è bene ricordare anche i rischi legati al pericolo contraffazione. Non ci sono certezze che il farmaco acquistato sia effettivamente quello che si vende in farmacia. Per correre ai ripari e mettere un freno alla contraffazione delle medicine e al loro commercio il Ministero della Salute e l’AIFA hanno autorizzato al vendita di farmaci da banco nelle farmacie online che esporranno il bollino di autenticità.

Domenico Di Giorgio, responsabile dell'Ufficio Qualità dei prodotti e contraffazione dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), spiega che solo lo 0,6% delle farmacie online è legale, e questo comporta immensi rischi per la salute dei consumatori. Per questo

è stato adottato un logo comune, una croce bianca su uno sfondo a righe verdi, per consentire ai consumatori che vogliono acquistare farmaci online in sicurezza di distinguere tra un sito legale e uno illegale

Nelle farmacie online è possibile acquistare farmaci da banco. Per tutti gli altri, che richiedono al ricetta medica, bisognerà andare in farmacia.

gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0