gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Consigli di protezione e prevenzione per l'igiene intima delle future mamme

/pictures/20160721/consigli-di-protezione-e-prevenzione-per-l-igiene-intima-delle-future-mamme-3912114481[1403]x[584]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-incinta

L'ostetrica ci spiega perché è importante curare l'igiene intima per favorire una gravidanza

Molte donne che cercano una gravidanza sono bombardate da esami preconcezionali, trattamenti farmacologici ormonali, esami strumentali, ma senza esito e qualcuna indossa pietre che regalano vitalità e speranza, come il turchese. C'è una parte fondamentale però che viene spesso trascurata, ovvero come l'ambiente vaginale e la prevenzione delle infezioni possano giocare un ruolo fondamentale nella possibilità di una gravidanza.

Cominciamo a stabilire quale ruolo può avere un ambiente vaginale favorevole nella ricerca di una gravidanza. Normalmente all'interno della vagina vi è un pH molto acido (inferiore al 4.6) determinato da alcune reazioni chimiche che la flora batterica residente, ovvero i lattobacilli, esegue per rendere l'ambiente inospitale a qualsiasi tipologia di batterio, virus, o microorganismo voglia tentare l'infezione.

Durante il periodo ovulatorio però gli ormoni portano alla produzione di un muco cervicale filamentoso che tappezza le pareti vaginali e crea una sorta di corsia preferenziale che gli spermatozoi possono sfruttare per arrivare all'utero e poi più su alle tube e all'ovulo (ambiente molto più ospitale) senza entrare in contatto con l'ambiente vaginale acido che li ucciderebbe. Un'alterazione di questo sistema causato da un'infezione non consente ai lattobacilli e al muco cervicale di fare il loro lavoro e quindi riduce le possibilità di una gravidanza. Una volta compreso questo meccanismo è abbastanza intuitivo come sia fondamentale che tutto questo sistema funzioni per poter favorire la gravidanza e quindi quanto siano importanti la prevenzione e la protezione dalle infezioni del tratto genitale.

Come prevenire le infezioni del tratto genitale

Cominciamo quindi a capire innanzitutto come prevenire le infezioni del tratto genitale. Esistono due tipologie di infezione: vaginale o cervicale. Le prime sono causate da batteri, funghi o microorganismi che risiedono nella zona vaginale e che i lattobacilli non riescono a combattere perché troppo numerosi. Le infezioni cervicali sono invece normalmente causate da batteri che risalgono dalla vagina al canale cervicale normalmente sterile e sono di solito trasmesse per via sessuale.

La prevenzione deve quindi essere considerata come "di coppia" perché anche l'uomo può essere veicolo di infezione. Prima cosa da fare è un'accurata igiene intima quotidiana con detergenti a pH neutro. Igiene che va eseguita dopo ogni defecazione e dopo il contatto con agenti esterni come ad esempio acqua delle piscine o attrezzi/spogliatoi delle palestre. Questo perché sono luoghi in cui calore, sudore e vapori creano la condizione ideale per la proliferazione batterica.

È inoltre importantissimo mantenere una dieta equilibrata senza eccessi di dolci e carboidrati perché molti dei microorganismi responsabili delle infezioni si nutrono di zuccheri e lieviti per poter crescere e proliferare. Non va dimenticato il mantenimento dell'equilibrio di questo delicato sistema intimo: cambi di stagione, situazioni particolarmente stressanti, assunzione di antibiotici anche per altre tipologie di problemi alterano la flora batterica e uccidono i lattobacilli, consentendo la proliferazione batterica. Cosa fare quindi? 

Ad ogni cambio di stagione o in periodi stressanti va seguita sempre la dieta più equilibrata possibile e andrebbero introdotti fermenti lattici per bocca o locali (va benissimo anche lo yogurt) per aiutare la flora lattobacillare a rimanere più costante possibile. Inoltre, specie nella stagione calda in cui la sudorazione e la traspirazione possono seccare le mucose, è importante mantenerle idratate con creme o ovuli vaginali specifici.

Consigli di prevenzione

Non sempre è possibile ma vi sono alcuni trucchi che dovremmo adottare sia in casa che nei nostri viaggi.

  • Ognuno dovrebbe usare il suo asciugamano esclusivamente dedicato all'igiene intima.
  • Ognuno deve usare la propria biancheria e il proprio detergente intimo.
  • In momenti della vita più a rischio per il delicato equilibrio intimo, come il post parto, la gravidanza o il ciclo, è opportuno utilizzare un detergente a pH acido che rispetti l'acidità vaginale fisiologica: in questo modo si evita l'insorgere di germi patogeni e quindi ci sono minori probabilità di sviluppare infezioni. 
  • Importante anche usare delle salviettine monouso invece che la carta igienica in bagni pubblici particolarmente affollati come possono essere ad esempio le stazioni di servizio o gli aereoporti.
  • In viaggio è sempre bene avere con sé dei fermenti lattici in modo che il cambio di ambiente e di clima non possa influire eccessivamente sulla flora batterica.

In caso di infezione cosa fare?

Innanzitutto sono bandite le cure fai da te o per sentito dire. L'infezione può essere riconosciuta grazie alla comparsa di sintomi come prurito, bruciore, perdite strane, dolore ai rapporti e durante la minzione. In questo caso la prima cosa da fare è contattare un ginecologo o un'ostetrica che saranno in grado di definire la strategia e le tipologie di analisi da fare (di solito a seconda della sintomatologia viene prescritto il tampone vaginale o il tampone cervico-vaginale).

Se gli esami effettuati riscontrano la presenza di batteri verrà prescritta una cura locale o per bocca che va scrupolosamente seguita e in associazione saranno consigliati anche i fermenti lattici da assumere. Spesso inoltre vi verrà consigliato di far assumere la terapia anche al partner per evitare la reinfezione. Seguite sempre i consigli dati e il problema si risolverà in fretta. In conclusione le infezioni non sono una problematica grave e non sono sempre prevenibili, ma è importante in ogni caso che impariamo a fare prevenzione per la nostra salute per aumentare le possibilità di una gravidanza.

gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0