gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Contraccezione: l'impianto ormonale sottocutaneo

Per le donne più distratte, per tutte coloro che vivono nell'ansia di dimenticare la pillola, per chi non può assumerla, è arrivato l'impianto ormonale sottocutaneo

La pillola anticoncezionale al momento è il contraccettivo più utilizzato dalla sfera femminile in larga scala ovvero in tutti paesi industrializzati del mondo e per tutte le donne che ne fanno uso è un po' una tortura ricordare quotidianamente di prenderla, dando luogo a grossi problemi che possono sfociare anche in una gravidanza indesiderata qualora si dimentichi uno o più confettini. Per le donne più distratte, per tutte coloro che vivono nell'ansia di dimenticare la pillola, è arrivato l'impianto ormonale sottocutaneo!
 
Questo nuovissimo metodo al momento è ancora poco conosciuto ma già apprezzatissimo dalle donne che hanno avuto modo di provarlo e utilizzarlo. Non dover avere il pensiero quotidiano della pillola, tra le mille faccende che caratterizzano la giornata di molte di noi ,che spesso si districano tra casa, famiglia, figli, lavoro e altre mille cose, con il rischio perenne di dimenticarla, non è poco!
 
Di cosa si tratta esattamente?
Tale metodo contraccettivo, oltre che comodo è anche molto duraturo, infatti una volta impiantato, deve essere sostituito dopo circa 36 mesi ovvero tre anni!
Praticamente si tratta di una sottilissima barretta molto flessibile lunga circa 4 cm e dello spessore di 2 mm che viene inserita nel braccio opposto a quello che la paziente utilizza per scrivere, ossia nel destro se è mancina e nel sinistro se utilizza invece la mano destra; tale impianto, una volta inserito sottopelle, inizia ad aessere attivo già dopo le prime 24 ore rilascando per tutto il periodo un ormone capace di bloccare l'ovulazione, l'etonogestrel.

Secondo quanto dice l'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, questo innovativo e moderno metodo contraccettivo, è in grado di battere sul campo tutti i contraccetivi finora in commercio, poichè ha un'efficacia pari al 99,9%! Soltanto se questo dovesse essere impiantato in maniera errata e irregolare, la capacità contraccettiva verrebbe meno.
Per impiantarlo è necessario sottoporsi ad una piccola incisione che si effettua in anestesia locale e la durata della "posa" dura all'incirca due minuti netti di orologio, così come per "ritirarlo" , e le due operazioni devono essere eseguite da uno specialista pratico nel campo.


Quando è consigliato l'impianto sottocutaneo?
Questo metodo contraccetivo è particolarmente indicato per quell'ampio gruppo di donne che per motivi di salute non possono utilizzare il cerotto transdermico, la spirale e neanche la pillola, per le donne che fumano abitualmente, per quelle donne che hanno difficoltà a ricordarsi ogni giorno di dover assumere la pillola.

...e in quali casi è invece sconsigliato?
L'impianto ormonale sottocutaneo a rilascio graduale è sconsigliato e da evitare in quelle donne che hanno avuto una neoplasia al seno, nelle donne che soffrono di gravi infezioni che interessano il fegato, in coloro che hanno avuto episodi di emorragie genitali senza diagnosticare la causa, e infine, in coloro che soffrono di problemi di tromboembolie venose
 
I pro e i contro
Come per tutto ciò che di geniale esiste, anche il nuovo metodo che pare libererà la donna dal campanello quotidiano mentale che si crea nella testa per ricordare la benedetta pillola, ha dei pro ed ovviamente anche dei contro, ma valutiamoli un attimo e constateremo che forse in questo caso, il gioco vale la candela!

PRO:
- la sua efficacia è quasi pari al 100 %, ossia 99,9 %, superando tutti i metodi contraccetivi finora messi in commercio;
- la sua durata è molto lunga, una volta impiantato, per 3 anni non dovremo pensarci più;
- una volta impiantato è attivo già dalle 24 ore successive;
- una volta ritirato la fertilità si ripristina molto rapidamente, nel giro circa di una settimana;
- non vi sono complicazioni importanti;


CONTRO:
- raramente dà luogo ad alterazioni del ciclo mestruale;
- può dare luogo a sfoghi di acne, aumento di peso,mal di testa e male al seno;
-una volta ritirato, per via della piccola incisione, nel braccio rimane una piccola cicatrice;
- è raro trovare un medico capace di posarlo e ritirarlo;
 
Altri metodi contraccetivi per non andare incontro ad una gravidanza indesiderata
Dato che ci siamo facciamo un breve viaggio anche tra gli altri metodi contraccetivi più sicuri, utilizzati e sopratutto moderni in commercio attualmente.
A parte la classica pillola che ha ormai compiuto mezzo secolo e la sua amica spirale, ci sono altri contraccetivi di ultima generazione, che si adattano alle esigenze di quasi tutte le feminucce:

- l'anello vaginale: questo metodo contraccetivo ha una durata di 3 settimane e và inserito nella vagina il primo giorno delle mestruazioni, va bene per quelle donne che hanno un buon rapporto con il proprio corpo e con la propria intimità e che non per ultimo, hanno difficoltà a ricordarsi ogni giorno di prendere la pillola, mentre è sconsigliato per tutte coloro che per motivi di salute non possono prendere la pillola poichè la composizione è simile se non uguale; raramente viene espulso perdendo le capacità contraccettive e può perdere efficacia con l'interazione di alcuni farmaci.
Non è sensibile a vomito e diarrea. E' morbido, sottile e trasparente, rilascia gradualmente gli ormoni che bloccano l'ovulazione e vengono assorbiti dalle pareti vaginali e va inserito manualmente dalla stessa donna. L'efficacia è pari a quella del cerotto e della pillola;

- cerotto contraccettivo: grande circa 4 cm è un vero e proprio cerotto che va applicato sulla cute asciutta e pulita il primo giorno delle mestruazioni; va sostituito 2 volte durante lo stesso ciclo, all'ottavo e al quindicesimo giorno, rimanendo in pausa alla quarta settimana per consentire l'arrivo delle mestruazioni; la composizione è identica a quella della pillola e il rilascio avviene attraverso la cute; non è sensibile a vomito e diarrea
.
Ingrid Busonera

gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0