gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Papilloma virus: informazione e prevenzione

Il Papilloma Virus Umano, noto anche come HPV, è la causa principale della formazione del cancro al collo dell'utero. Per farsi un'idea della gravità della cosa basti pensare che le vittime mietute da questa patologia sono in media 5 al giorno

l Papilloma Virus Umano, noto anche come HPV, è la causa principale della formazione del cancro al collo dell'utero. Per farsi un'idea della gravità della cosa basti pensare che le vittime mietute da questa patologia sono in media 5 al giorno, in totale 1700 all'anno.

E non tutti sanno che la fascia di donne maggiormente colpita è quella tra i 15 e i 44 anni. Il Papilloma virus si trasmette principalmente per via sessuale, ma non solo (basta il contatto con un indumento usato da un'altra persona): è incredibilmente facile essere contagiati. 
Recentemente è stato creato un vaccino capace di prevenire l'HPV nel 75% dei casi: una vera svolta. Il vaccino è stato approvato dall'AIFA (Azienda Italiana del Farmaco) ed è stato messo in commercio e il Ministero lo ha inserito tra i vaccini raccomandati. Data la gravità sociale del problema, è stata indetta una campagna di vaccinazione gratuita per le bambine di 12 anni per iniziativa del Ministero della Salute (LEGGI)


LEGGI ANCHE: Vaccini obbligatori e facoltativi, ecco cosa cambia

Un'indagine condotta da Datanalysis all'inizio del 2007 evidenziava infatti una sconfortante e generalizzata ignoranza delle donne italiane riguardo all'HPV. Fortunatamente, successive ricerche, portate a termine a distanza di un anno, hanno fatto emergere una situazione ben più positiva, segno evidente che le campagne di informazione sono di fondamentale importanza. 

Il LEGGI ANCHE: Mamme italiane non conoscono e fanno poco uso delle vaccinazioni


primo nemico da abbattere è l'ignoranza: per combattere il Papilloma Virus è fondamentale che le donne si rendano conto del rischio oggettivo, e siano informate della necessità di fare controlli ginecologici e pap-test (LEGGI) almeno una volta all'anno. Le statistiche parlano chiaro: anche se solo l'8% delle donne lo fa ogni anno, il pap-test è stato in grado finora di scongiurare il 40-50% dei decessi.
gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0