gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Varicocele: cos’è e come incide sull’infertilità di coppia

Il varicocele è una patologia che consiste nella dilatazione delle vene dello scroto che rendono complicata l’ossigenazione del sangue venoso che raggiunge i testicoli. Può dare problemi di fertilità

varicoceleanatomyIl varicocele è una patologia che consiste nella dilatazione delle vene dello scroto che rendono complicata l’ossigenazione del sangue venoso che raggiunge i testicoli. Questo fenomeno comporta un ristagno di sangue venoso che non possiede la giusta quantità di sostanze nutritive utili per la formazione di spermatozoi in grado di fecondare.
Possono essere affetti da varicocele adulti tra i 15 e i 25 anni, raramente accadono casi di varicocele prima o dopo l’intervallo d’età considerato.

Quali sono i sintomi del varicocele?
Questa patologia molte volte è asintomatica, ma rare volte può comportare dolore dovuto alla pressione del sangue nelle vene soggette a dilatazione e tale pressione aumenta quando si è sotto sforzo, come ad esempio quando si compie attività sportiva, o si passa molto tempo in piedi.
Anche la donna può essere affetta da varicocele, detto pelvico femminile ed avvertire dolore che si accentua durante la mestruazione e dopo un rapporto sessuale.
Quando nei maschi il varicocele è asintomatico, ci si può accorgere di essere affetti dalla patologia solo dopo una visita medica del testicolo – sarà il medico a notare visibilmente la dilatazione delle vene del testicolo- dopo un esame spermiografico o ecografica testicolare.

La presenza di varicocele innesca quale tipo di meccanismo?
Quando le vene si dilatano, comportano l’innalzamento della temperatura a livello del testicolo che incide sulla produzione di spermatozoi.

Il varicocele influisce sull’infertilità maschile?
Si, in quanto la formazione di spermatozoi è vulnerabile anche quando si presentano leggere variazioni di temperatura. Nel caso di varicocele, la temperatura aumenta creando alterazioni nella funzionalità, nel numero e nella consistenza degli spermatozoi. Lo sperma non risulta adatto alla fecondazione dell’ovulo femminile - la gravidanza non potrebbe mai svilupparsi-  in quanto privo di sostanze nutritive e caratterizzato dalla presenza di una bassa motilità degli spermatozoi stessi.
Qualora il varicocele interagisca con la produzione di sperma, potrebbe estendere il fastidio e creare atrofia del testicolo.

Come comportarsi per ovviare al problema?
Se dopo un anno di continue “prove” la gravidanza non accenna ad avviarsi, allora potremmo trovarci davanti ad un caso di infertilità – che poi possa dipendere da un problema maschile o femminile è tutto da vedere.
Gli esami e il controllo di un medico di entrambi i partner porterà a galla il problema proponendo una soluzione. Se ci troviamo di fronte a varicocele è possibile correggerlo anche con un intervento.

Intervento del varicocele maschile
Una delle operazioni chirurgiche effettuate si chiama scleroembolizzaione e consiste in una piccola incisione dello scroto. Questo intervento non è detto che funzioni, alcuni hanno ripreso la loro fertilità naturale, altri hanno visto miglioramenti nel liquido seminale. I lati negativi della scleroembolizzazione consistono nella recidività del problema e nel non miglioramento della fertilità naturale maschile.
Se il problema dell’infertilità maschile non dovesse risolversi, allora potrebbe essere il caso intraprendere una procedura di fecondazione assistita

Antonella Dilorenzo
gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0