gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Il muco cervicale è importante per la fertilità

La consistenza del muco cervicale cambia durante il ciclo mestruale e può influire sulle probabilità di riuscita del concepimento

MUCO CERVICALE - Il muco cervicale è una sostanza viscosa prodotta dalle ghiandole dell'utero, composto da filamenti. Quando è molto abbondante si mescola con le secrezioni vaginali, stagna nel collo dell'utero e la sua principale funzione è quella di bloccare l'ingresso di germi e batteri, inoltre al momento dell'ovulazione svolge una funzione molto importante per la fecondazione.

Il muco cervicale cambia consistenza durante il ciclo mestruale, nelle sue diverse fasi. All'inizio del ciclo, il muco cervicale è inesistente e rado, ha un Ph basso, ma nei giorni che si avvicinano all'ovulazione, grazie all'azione degli estrogeni, aumenta in quantità e fluidità.

Durante l'ovulazione, pochi giorni prima, il muco cervicale comincia a diventare più abbondante, fluido e filante. Serve a favorire il passaggio degli spermatozoi dalla vagina verso l'utero e le Tube di Falloppio. E le maglie che lo compongono diventano più ampie per permettere il passaggio degli spermatozoi. Il muco in questi giorni diventa più alcalino perchè gli spermatozoi risentono di un ambiente troppo acido. Infine fornisce sostanze nutritive agli spermatozoi, li protegge dai batteri e garantisce un ambiente sterile.

Come sapere se hai ovulato, i vari metodi

Alla fine del ciclo, il muco si esaurisce e si asciuga, il suo Ph si abbassa, il muco cervicale si coagula e chiude la cervice ostacolando il passaggio verso l'utero sia ai batteri che agli spermatozoi.

Ma in che modo la qualità del muco cervicale può influenzare la fertilità?

Se la sua qualità è scarsa (ph troppo acido, infezione da germi, non è abbastanza viscoso) il muco può essere una barriera contro la fecondazione, E infatti nelle coppie che hanno problemi a concepire viene eseguito un test (chiamato test Huhner o Test post coitale) che consiste nel prelievo di un campione di muco cervicale dopo il rapporto sessuale al fine di valutarne la qualità.

E' possibile osservare la qualità del muco cervicale anche per capire quali siano i giorni di ovulazione. I giorni in cui il muco si presenta abbondante e della consistenza simile a quella dell'albume sono i giorni di ovulazione.

gpt native-middle-foglia-incinta

Osservare il muco cervicale può essere quindi utilizzato come metodo anticoncezionale naturale (metodo Billings) e per individuare i propri giorni fertili.

Ma bisogna conoscere bene il proprio corpo per poter fare una valutazione seria.

Muco cervicale durante la gravidanza

Durante la gravidanza il muco cervicale è appiccicoso e opaco e si addensa nel corso di settimane.

E' proprio questa massa di muco cervicale che produce il famoso tappo di muco che sigilla la cervice per proteggere il bambino contro germi e batteri nella vagina.

Mentre ci avviciniamo alla fine della gravidanza il tappo di muco diventa più fluido. Quando il collo dell'utero si espande produce perdite abbondanti gelatinose, di colore giallo o marrone chiaro.

Perdere il tappo di muco può voler dire che il travaglio si sta avvicinando.

gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0