gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Le prime gravidanze da fecondazione eterologa in Italia

Dopo la sentenza della Consulta che ha bocciato il divieto di eterologa contenuto nella legge 40, alcune cliniche hanno iniziato ad applicare questa tecnica, anche senza linee guida ministeriali

FECONDAZIONE ETEROLOGA IN ITALIA - Dopo la sentenza della Consulta che ha bocciato il divieto di eterologa contenuto nella legge 40, alcune cliniche hanno iniziato ad applicare questa tecnica. In attesa che si definiscano le linee guide ministeriali e si chiarisca il bisogno di un passaggio parlamentare, tre cliniche a Roma ed una a Milano (diretta da Severino Antinori a Milano) hanno avuto accesso alla fecondazione eterologa.

Come leggiamo su Repubblica, Filomena Gallo, segretaria dell'associazione Luca Coscioni e avvocato, ha fatto sapere che propro una settimana fa è arrivato il primo test di gravidanza positivo per una coppia che grazie ad una donazione di gameti ha ottenuto una gravidanza a Roma. Mentre a Milano i carabinieri del Nas avrebbero effettuato dei controlli alla clinica Matris, dopo che il ginecologo Severino Antinori aveva parlato di una gravidanza ottenuta con fecondazione eterologa.

Fecondazione eterologa in Italia: quando si parte?

Antinori, che dovrà rispondere del suo operato, avrebbe affermato di non  aver fatto nulla di male e che la sentenza della Corte ripristina automaticamente la normativa precedente alla legge 40. Dal canto suo il Ministero della Salute avrebbe smentito di aver mandato i Nas nella clinica milanese. Sarebbe stato deciso direttamente dal Comando dei Carabinieri che, per la tutela della Salute, intervengono da soli quando sono informati su ipotesi di irregolarità. 

L’Associazione Coscioni avrebbe ribadito che le fecondazioni effettuate sono legittime, dal momento che la Corte si è espressa sull'argomento con una sentenza chiara. Secondo Filomena Gallo infatti l'assenza di linee guida sulla fecondazione eterologa, non ancora diffuse dal ministero, non porrebbe un problema di ordine giuridico.

Fecondazione eterologa non più vietata in Italia

Anche Marilisa D'Amico, costituzionalista, avrebbe sottolineato che l'assenza o la presenza delle linee guida, non possono rappresentare, né ora né in futuro, un ostacolo per l'accesso dei cittadini a questo tipo di fecondazione: la sentenza della Consulta è stata precisa e non c'è nessun vuoto normativo

gpt native-middle-foglia-incinta

gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0