gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Endometriosi: troppo tempo per la diagnosi

/pictures/20150326/endometriosi-troppo-tempo-per-la-diagnosi-2719216378[2674]x[1114]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-incinta

Il 28 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata dell'Endometriosi, una malattia che può compromettere la fertilità

Giornata Mondiale dell'Endometriosi

Dolore pelvico, emorragie, dolore durante il rapporto sessuale: sono solo alcuni dei sintomi dell’endometriosi, una malattia cronica che interessa il 10% della popolazione femminile -  circa tre milioni di donne Italia e 14 milioni in Europa - e può avere effetti quasi invalidanti sulla vita quotidiana e che è responsabile del 30% dei casi di infertilità.

Arrivare alla diagnosi di endometriosi non è sempre facile. Jacqueline Veit, Presidente dell’Aie (Associazione Italiana Endometriosi onlus) spiega che  in media possono volerci fino a sette anni prima di arrivare alla diagnosi. I sintomi non sono chiari, spesso sono altalenanti e il baratro della disinformazione, anche presso gli stessi medici, è stato colmato solo negli ultimi anni, anche grazie alle campagne di informazione messe in atto.

Come quella che riguarda la Giornata Mondiale dell’Endometriosi,che si celebra il 28 marzo e che ha proprio lo scopo di informare in modo più completo possibile sulla malattia e sensibilizzare opinione pubblica ed istituzioni su questo tema.

Il 28 marzo in contemporanea in 56 città del mondo, si terrà la Worldwide EndoMarch for Endometriosis , una marcia volta a porre l’attenzione sull’endometriosi.

Ma qual è la causa dell’endometriosi?

Si tratta di una malattia progressiva, in cui le cellule dell’endometrio (la mucosa che riveste l’utero) si staccano e vanno a costituire dei focolai in ovaie, intestino e vescica o più raramente in altri organi. Questi focolai reagiscono agli stimoli ormonali mestruali o a sostanze chimiche presenti nell’ambiente, provocando dolore.

L’endometriosi colpisce soprattutto donne nel pieno della loro età riproduttiva e può rappresentare un ostacolo serio alla fertilità. La diagnosi precoce consente di intervenire prima possibile per cercare di preservare la capacità riproduttiva. Ad oggi non esiste una cura contro l’endometriosi e si tende ad intervenire con la laparoscopia per eliminare i focolai presenti cercando di preservare le strutture riproduttive. Questa particolare  terapia chirurgica assicura precisione e ripetibilità di esecuzione, minore trauma e dolore.

Soffri di endometriosi? Puoi chiedere l'assegno di invalidità

Tanti gli eventi in Italia nella Giornata Mondiale dell’Endometriosi. Tra gli altri segnaliamo un appuntamento gratuito a Roma presso la sede romana dell’Enpapi (Ente di previdenza e assistenza della professione infermieristica) e organizzato dall’Aie parteciperanno esperti e specialisti che saranno a disposizione per fornire informazioni su diagnosi e terapie.

E fino al 27 marzo sarà attivo il servizio di consulenza telefonica offerto dall’Istituto di Sessuologia clinica di Roma. Il servizio è attivo dalle ore 15:00 alle 19:00 ed è accessibile telefonando ai numeri 0685356211 e 0685355507 ai quali risponderanno esperti qualificati.

gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0