gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Fecondazione eterologa, le linee guida

Le linee guida, previste dalle Società scientifiche e consegnate al Ministero, per aggiornare la Procreazione assistita e regolare la fecondazione eterologa

FECONDAZIONE ETEROLOGA, LINEE GUIDA - Ancora acceso il dibattito sulla fecondazione eterologa e cresce l'opposizione all'annuncio del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, di un prossimo decreto legge per regolare l'eterologa in Italia dopo la sentenza della Consulta che ne ha bocciato il divieto.

Nel frattempo i pazienti, le Società scientifiche e diversi rappresentanti del Pd, avrebbero chiesto l'immediata applicabilità della sentenza. Le linee guida per aggiornare la Procreazione assistita e regolare la fecondazione eterologa sono state già consegnate al Ministero. Perchè dunque appensantire l'iter applicativo della sentenza, si chiedono le Società scientifiche, visto che non esiste un vuoto normativo a seguito della sentenza della Corte. Perchè continuare sulla strada del "turismo procreativo" e non combattere la crescente denatalità in Italia?

Ma quali sono le linee guida sulla fecondazione eterologa consegnate al Ministero ?

  • Stesso colore di occhi e pelle dei genitori.
  • Stesso gruppo sanguigno.
  • Obbligo di consulenza psicologica.
  • Possibilità di accedere alla fecondazione eterologa nelle coppie in cui il padre sia Hiv-positivo.

gpt native-middle-foglia-incinta

Le Linee guida previste dalle Società scientifiche prevedono, inoltre, un'accurata valutazione del partner in ogni coppia che richiede l'inseminazione, precisando:

- "un risultato Hiv positivo per il partner maschile non deve essere utilizzato come criterio di esclusione per il trattamento di inseminazione di una coppia con seme donato".

Le Società scientifiche sottolineano che i medici sceglieranno tra i donatori disponibili, quelli con caratteristiche somatiche e di gruppo sanguigno il più compatibili possibili con quelle della coppia ricevente. Un orientamento diffuso a livello internazionale che faciliterà non solo l'accettazione del nascituro da parte dei genitori, ma anche uno sviluppo psico-emotivo sereno e sano per il bambino.

Fecondazione eterologa non più vietata in Italia

Inoltre in una società globalizzata come quella attuale in Italia Elisabetta Coccia, presidente di Cecos Italia, avrebbe sottolineato che è giusto garantire i principi di compatibilità anche alle coppie appartenenti ad altre etnie e residenti

nel nostro Paese. Quindi bisognerebbe prevedere il ricorso alla rete internazionale delle banche per la donazione di gameti.

Ed ecco le nuove norme indicate dal Ministero della Salute, dopo la sentenza che ha bocciato la legge 40:

  •  Il  ministro Beatrice Lorenzin ha spiegato alla Camera i limiti di età per le donatrici, 35 anni, e i donatori, 40 anni.
  • La coppia potrà ricorrere a una doppia donazione. "Al gruppo di lavoro si è convenuto che la sentenza non esclude la doppia eterologa cioè la possibilità che entrambi i componenti della coppia siano sterili e richiedano gameti da donatore."
  • Il limite sarà di dieci nuovi nati per donatore, con un meccanismo per evitare consaguineità.
  • "La Pma eterologa sarà inserita nei livelli essenziali di assistenza che sono in fase di aggiornamento; nell'attesa, occorre immediatamente vincolare una quota del Fondo Sanitario nazionale per permettere l'accesso alla PMA nei centri pubblici"
 Le prime gravidanze da fecondazione eterologa in Italia
gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0