NAVIGA IL SITO

Fecondazione assistita impossibile in Italia: tutti vanno all'estero

Sempre più coppie italiane si rivolgono a centri per la procreazione assistita all'estero. E un libro approfondisce l'aspetto psicologico del desiderio di maternità

L'apparato genitale femminile

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: L'apparato genitale femminile

    apparato_femminile
    Redazione PianetaMamma 29 marzo 2012
    Spagna, Repubblica Ceca, Svizzera: sono le mete più gettonate per le coppie che non riescono ad avere figli (LEGGI) e devono ricorrere alla fecondazione assistita. Quello del turismo della provetta è un fenomeno che non accenna a diminuire. Stando agli ultimi dati contenuti forniti dall'Osservatorio sul turismo procreativo nel 2011 sono state circa 4000 le coppie che sono andate all'estero per coronare il proprio sogno. In Italia la legge 40 che regola la fecondazione assistita è troppo restrittiva e spesso l'unica soluzione è rivolgersi a centri per la fertilità fuori confine (LEGGI). La Spagna è il paese più gettonato, con 950 pazienti italiani si sono rivolti a otto centri per la donazione di gameti, maschili e femminili, e di embrioni, seguono la Svizzera, con 630, e la Repubblica Ceca con 204.


    LEGGI ANCHE: La fertipausa, quando la fertilità comincia a diminuire


    Il dato più sorprendente, però, è quello che rivela che le coppie spesso vanno all'estero anche sottoporsi a procedure ammesse dalla legge 40 e ciò ha spinto gli esperti ad interrogarsi sui motivi di questa scelta.  Analizzando i vari interventi contenuti sui forum tematici gli esperti concludono che esiste molta disinformazione e soprattutto confusione su cosa è ammesso e cosa no nell'ambito della legge 40. Per questo si decide di andare all'estero lo stesso (LEGGI), per tagliare sui tempi ed essere sicuri che la procedura verrà eseguita.


    GUARDA IL VIDEO: Speciale sull'infertilità femminile


    Quel che è certo è che sono 32 le coppie italiane che l'anno scorso hanno fatto richiesta di un utero in affitto, pratica vietata in Italia. E' la prima volta che viene presentato un dato certo circa il ricorso alla maternità surrogata: nel dettaglio, 18 coppie si sono rivolte alla Russia, 9 all'Ucraina, 5 a Georgia-Armenia. I centri che offrono questo tipo di servizio si sono attrezzati per accogliere gli italiani (che stando ai dati sono aumentati del 100%) che richiedono un utero in affitto: siti in italiano e personale che parla la nostra lingua. E la privacy è garantita: dal momento che si tratta di una pratica vietata in Italia, chi vi fa ricorso al'estero può andare incontro a problemi con la legge una volta rientrato in patria.

    Quel che è certo è che le opportunità che offre la moderna scienza in materia di riproduzione permette a molte coppie di coronare il proprio sogno di diventare genitori. Il desiderio di maternità muove queste donne a cercare di avere un figlio con ogni mezzo possibile, ma troppo spesso si dimentica di approfondire l'aspetto psicologico della difficoltà a diventare madre (LEGGI). Proprio su questo si focalizza un libro di prossima uscita, firmato da Eleonora Mazzoni.


    LEGGI ANCHE: Madri surrogate e uteri in affitto, è la moda del momento


    Si tratta de Le difettose (Einaudi, sezione I coralli). Spesso quando si sente parlare di maternità surrogata o riproduzione assistita tutto si riduce al gossip riguardo a questo o quel personaggio famoso (LEGGI), e ci si dimentica delle centomila coppie italiane che ogni anno fanno ricorso a tecniche di procreazione medicalmente assistita. Un piccolo, grande esercito di donne normali, costrette a fare i conti con l'impossibilità di diventare madri.
    Donne che, a prezzo di sforzi fisici, psicologici ed economici abnormi, intraprendono un percorso lungo e difficile.
    E che spesso non parlano delle loro esperienze perché si vergognano, si sentono giudicate e non capite.

    Per info sul libro ecco il sito


    Caricamento in corso: attendere qualche istante...

    0
    Commenti

    Chiudi
    Aggiungi un commento a Fecondazione assistita impossibile in Italia: tutti vanno all'estero...
    • * Nome:
    • Indirizzo E-Mail:
    • Notifica automatica:
    • Sito personale:
    • * Titolo:
    • * Avatar:
    • * Commento:
    • * Trascrivi questo codice:
    * campi obbligatori