gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Fecondazione assistita, cade il divieto per le coppie fertili

/pictures/20150515/fecondazione-assistita-cade-il-divieto-per-le-coppie-fertili-2219735873[2109]x[880]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-incinta

La Consulta decide di abolire il divieto di accesso alle tecniche di PMA per le coppie fertili con malattie genetiche

Fecondazione assistita per coppie fertili

Fino ad oggi la legge 40 regola l’accesso alle tecniche di fecondazione assistita in Italia vietava il ricorso alle coppie fertili portatrici di malattie genetiche. Oggi invece cade anche questo divieto. A pronunciarsi è stata la Consulta che ha accolto il ricorso presentato anni fa da due coppie italiane che non avevano avuto accesso alla PMA proprio in virtù di questa legge.

Da oggi, quindi, anche le coppie fertili ma portatrici sane di malattie genetiche trasmissibili o che sono incompatibili con la vita potranno avere accesso alla fecondazione assistita nel nostro Paese e ricorrere alla diagnosi pre-impianto.

Un importante passo in avanti che smantella ulteriormente l’impianto legislativo della famigerata legge 40, entrata in vigore ormai 11 anni fa. Filomena Gallo (segretario dell’Associazione Luca Coscioni), Gianni Baldini e Angelo Calandrini, difensori delle coppie che hanno avviato i procedimenti giudiziari presso la Consulta esprimono un comprensibile entusiasmo

Esprimiamo gioia insieme alle coppie che per tanti anni hanno solo desiderato avere un bambino sano ed evitare aborti. Oggi è un giorno importante per tante famiglie. Questa era l’unica decisione che la Corte poteva prendere perché l’unica che equivale al rispetto di diritti fondamentali delle persone

dichiarano all’unisono.

gpt native-middle-foglia-incinta

La legge 40 è stata completamente modificata in questi 11 anni a seguito dei numerosi ricorsi e delle decisioni dei Tribunali. Filomena Gallo ricorda che questa è la 36esima decisione di tribunali, di cui 3 della Corte Costituzionale, che hanno praticamente smantellato l’intera legge.

I giudici hanno quindi dichiarato incostituzionale la norma che vietava l’accesso alla fecondazione assistita alle coppie fertili con malattia genetica e quindi adesso

Esistono al momento circa diecimila mutazioni genetiche responsabili di malattie genetiche e quindi trasmissibili da genitori a figli. malattie che possono essere diagnosticate prima dell’impianto dell’embrione e che quindi potrebbero essere del tutto evitate proprio ricorrendo alla diagnosi reimpianto.

Le prime gravidanza da fecondazione eterologa in Italia

La Stampa precisa che sulla base del registro europeo Eshre, nel periodo 2009-2010 sono stati effettuati 6.160 i cicli di prelievi ovocitari per diagnosi preimpianto e 1.238 bambini nati e che nei 2580 cicli eseguiti per malattie genetiche o cromosomiche ereditarie non è stato registrato nessun caso di errore diagnostico.

Un grazie ai giudici. Quello che noi desideriamo è solo una gravidanza serena, che non finisca con un aborto o con figlio con bassissime possibilità di sopravvivenza. Cerchiamo solo di crearci una famiglia in un Paese che viene sempre dipinto negativamente per la bassa natalità. Sono a noi lontani concetti come selezione, eugenetica, soppressione di embrioni. Siamo persone a cui la natura ha imposto la trasmissibilità di una malattia che per amore non vogliamo trasmettere ai nostri figli.

hanno dichiarato al Corriere le coppie che si sono rivolte alla Consulta.

gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0