gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Endometriosi: malattia “silenziosa”

/pictures/20160318/endometriosi-malattia-silenziosa-3525973905[1672]x[696]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-incinta

Le donne che soffrono di endometriosi in Italia sono tre milioni. Il 19 marzo si celebra la Giornata Mondiale endometriosi 2016 per fare il punto sulla malattia

Giornata Mondiale endometriosi 2016

In occasione della Giornata Mondiale endometriosi 2016 sabato 19 marzo appuntamento a Roma e in altre 50 capitali in tutto il mondo per la Endomarch, la marcia finalizzata a sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni sulla malattia.

gpt native-middle-foglia-incinta

L'endometriosi

L’endometriosi è una malattia progressiva, in cui le cellule dell’endometrio (la mucosa che riveste l’utero) si staccano e vanno a costituire dei focolai in ovaie, intestino e vescica o più raramente in altri organi. Questi focolai reagiscono agli stimoli ormonali mestruali o a sostanze chimiche presenti nell’ambiente, provocando dolore. I dolori sono forti e invalidanti, limitano la vita sociale e professionale, e le donne affette da questi dolori lancinanti non sono tutelate neanche dal punto di vista lavorativo.

Le donne che soffrono di endometriosi in Italia sono tre milioni (il 5-10 percento della popolazione femminile), in Europa 14 milioni e in tutto il modo 150 milioni

Nonostante sia una malattia molto diffusa, molto spesso viene confusa con altre patologie, o vengono praticati degli interventi con notevoli conseguenze negative. Addirittura la diagnosi viene fatta con un ritardo che va, in media, dai 7 ai 9 anni, in questo lasso di tempo le donne che hanno questa patologia non fanno altro che accumulare esami costosi, continuando a soffrire.

Inoltre il 25 % delle donne infertili soffre di endometriosi, che rappresenta, dunque, una delle principali cause di sterilità nelle donne in età fertile.

Marcia Mondiale endometriosi

Sabato 19 marzo in più di 50 capitali in tutto il mondo si terrà la Endomarch, una grande marcia che ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini sull'endometriosi e sulle difficoltà che vivono quotidianamente le donne con questa malattia. A Roma l'appuntamento è alle 11, in piazza del Popolo.

La marcia a Roma è organizzata da Family Foundation Nezhat, un'organizzazione no-profit, che ricorda che l'endometriosi è una malattia incurabile e potenzialmente invalidante che colpisce circa 1 su 8 donne e ragazze; che è di circa 200 milioni di persone e circa dieci volte la prevalenza di autismo.

L'Endomarch serve anche a ricordare che 

l'endometriosi non è solo' cattivi crampi ", ma in realtà è una grave malattia con gravi conseguenze mediche se non trattata

Endometriosi, conoscerla per sconfiggerla

La diagnosi dell'endometriosi

L'IVI, l’Instituto Valenciano de Infertilidad ha da poco aperto il primo centro in Italia, a Roma, ed è pioniere nel campo della ricerca su questa malattia che colpisce un quarto delle pazienti. Ha attivato in tutte le cliniche spagnole un’unità dedicata all’endometriosi in grado di accelerare le tempistiche di diagnosi e trattamento e ricorda che per diagnosticare la malattia sono utili due esami:

  • l'ecografia che permette di osservare l’evoluzione degli endometriomi, ovvero le cisti che compaiono a livello delle ovaie
  • l'indicatore tumorale, ovvero il CA-125; è stato accertato infatti che quando l’endometriosi è più attiva, questo indicatore risulta più elevato.

Il sintomo principale dell’endometriosi è la sensazione di dolore che può avere diverse forme, da quello pelvico cronico, alle mestruazioni dolorose, fino al dolore durante i rapporti sessuali, minzione faticosa o con sanguinamento. Anche se questi segnali possono far nascere il sospetto di un problema di salute, a volte le donne legano questi dolori acuti al ciclo mestruale

spiega Daniela Galliano, direttrice del Centro IVI di Roma.

gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
gpt skin_mobile-incinta-0