gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

Vuoi rimanere incinta? Evita questi errori

/pictures/20150715/vuoi-rimanere-incinta-evita-questi-errori-3606043992[4256]x[1772]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-incinta

Miti da sfatare sul concepimento. Ecco gli errori più comuni che fanno le donne che desiderano un bambino

Errori da evitare se vuoi un bambino

Cercare di avere un bambino è una delle fasi della vita di una coppia che può facilmente diventare fonte di stress. Sottovalutare alcuni fattori importanti nel concepimento si può rivelare controproducente, allungando l’attesa della gravidanza e riducendo le possibilità di avere un bambino. Tra gli errori più comuni ci possono essere falsi miti sulla fertilità, la scelta sbagliata dei tempi o della preparazione. I problemi nascono quando la gravidanza non arriva e ci si chiede il motivo. Ecco una lista dei 8 errori più comuni quando si cerca un bambino.

gpt native-middle-foglia-incinta

Sottovalutare il periodo fertile

Imparare a riconoscere i giorni in cui avviene l’ovulazione è importante quando si cerca una gravidanza. Spesso si legge che l’ovulazione avviene a metà ciclo, ma questo non significa che sia esattamente il 14° giorno anche per noi. Il giorno dell’ovulazione può variare da donna a donna e anche da mese a mese. I sintomi che anticipano l’ovulazione possono essere meno chiari per alcune donne, ma esistono dei kit in farmacia per aiutare a riconoscere il periodo fertile.

Avere rapporti il giorno dell’ovulazione

Dopo l’ovulazione, l’ovulo può essere fecondato soltanto nelle 24 ore successive. Le possibilità di concepimento sono inferiori a quelle che si avrebbero con rapporti nei giorni precedenti. Gli spermatozoi possono sopravvivere da tre a cinque giorni all’interno dell’utero, avendo maggiori possibilità di intercettare l’ovulo durante il tragitto.

Avere rapporti troppo frequenti

Dopo aver individuato il periodo fertile si può avere la tentazione di intensificare i rapporti per aumentare le possibilità di rimanere incinta. In realtà accade l’effetto opposto. La motilità degli spermatozoi diminuisce, riducendo le possibilità che riescano a raggiungere l’ovulo e a fecondarlo.

Assumere sempre la stessa posizione

Uno dei falsi miti sulla fertilità è che la posizione del missionario possa aumentare le possibilità di concepire un bambino. La possibilità in realtà diminuisce se nella coppia subentra la monotonia, lo stress che ci sia un programma prestabilito da seguire e che il risultato debba arrivare il prima possibile.

Utilizzare i lubrificanti

I lubrificanti vaginali non aiutano il movimento degli spermatozoi. Utilizzare i lubrificanti equivale a rallentare il raggiungimento dell’ovulo rendendo più difficile il concepimento. E’ consigliabile sospenderne l’uso nel periodo in cui si cerca una gravidanza.

Donne e fertilità: facciamo chiarezza sui falsi miti

Sottovalutare la fertilità maschile

E’ un altro falso mito che se non ci riesce ad avere un bambino sia colpa della donna. Spesso è la prima a sottoporsi ad esami per verificare la fertilità, ma non dovrebbe essere la sola. La fertilità maschile influenza la possibilità di concepire un bambino tanto quanto quella femminile.

Rivolgersi troppo tardi a un medico

E’ difficile stabilire il tempo massimo da concedersi per cercare una gravidanza prima di rivolgersi al medico. Dopo tre o quattro mesi si rischia di trasformare la ricerca di un bambino in una causa di stress. Molto dipende dal quadro generale di salute della coppia, dall’età e dalla regolarità dei cicli mestruali. Rivolgersi a un specialista troppo presto può essere inutile, ma dopo sei-otto mesi può essere consigliabile valutare la propria situazione con un medico.

Sottovalutare il proprio stato di salute

Cercare di avere uno stile di vita più sano, ridurre le cause che possono influire sulla fertilità, migliorare il proprio stato di salute è un approccio doveroso quando ci cerca di avere un bambino. Ci sono essere degli elementi nelle nostre abitudini che rendono più difficile il concepimento. Quando si cerca una gravidanza il primo passo dovrebbe essere un controllo con il medico del proprio stato di salute generale.

gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0