gpt skin_web-incinta-0
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
1 5

L'anello vaginale anticoncezionale e anti Hiv

Grazie ad un ingegnere biomedico della Northwestern University sembra che potremo utilizzare l'anello intravaginale non solo come contraccettivo, ma anche come strumento protettivo contro l'Hiv e l'herpes virus

ANELLO VAGINALE - Tra i diversi contracettivi in commercio c'è anche l'anello vaginale: un dispositivo locale in grado di proteggere da gravidanze indesiderate, ma non dalle malattie sessualmente trasmissibili. Grazie ad un ingegnere biomedico della Northwestern University sembra che potremo utilizzare l'anello intravaginale non solo come contraccettivo, ma anche come strumento protettivo contro l'Hiv e l'herpes virus. 

Rilascerebbe infatti delle dosi di farmaco antiretrovirale chiamato tenofovir e di un rimedio contraccettivo conosciuto da tempo, denominato levonorgestrel che mantiene inalterata la sua efficacia per novanta giorni. Gli anelli, già esistenti, dovranno però essere testati su alcune donne volontarie.

Come sottolinea l'ideatore, Patrick Kiser, l'uso di questo contraccettivo è molto importante in particolare nei Paesi in via di sviluppo, dove una gravidanza indesiderata può avere effetti importanti sulla salute e la condizione economica di una famiglia.

Cerotto anticoncezionale: miglior contraccettivo se sei ansiosa o stressata

E se vi chiedete che aspetto avrà il nuovo anello vaginale, possiamo solo dirvi che ha un diametro di 5,5 centimetri
e l'inserimento in vagina dovrebbe essere molto semplice. Le dosi di levonorgestrel sono più basse di quella di una normale pillola, ma comunque efficaci. In questo modo, possono ridursi gli eventuali effetti collaterali del classico farmaco anticoncezionale

Fonte Credits| La Stampa

gpt native-bottom-foglia-incinta
gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0