gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Sta per nascere: cosa succederà in ospedale?

Ecco cosa succede (più o meno), quando si arriva in ospedale pronte per partorire. Sono tante le cose da sapere

partoQuesta utilissima guida ci è stata segnalata nel forum di Pianetamamma dalla nostra utente Pimma.
Ecco cosa succede (più o meno), quando si va in ospedale pronte per partorire. INNANZITUTTO RICORDATE SEMPRE DI PORTARE CON VOI UN DOCUMENTO D'IDENTITà E LA CARTELLINA DOVE AVRETE CONSERVATO TUTTE LE ANALISI EFFETTUATE DURANTE LA GRAVIDANZA E LE ECOGRAFIE!!!

Mentre il papà si occupa delle pratiche burocratiche, la mamma viene chiamata per la visita. Arrivati all'ospedale, la futura mamma viene sottoposta alla visita di controllo, che verrà effettuata dal medico o dalla ostetrica di guardia al pronto soccorso ginecologico.

Il medico controllerà:

- la frequenza del polso, la pressione arteriosa e la temperatura corporea
- la presenza o meno di albumina nelle urine
- il volume dell’utero
- come è messo il bambino dentro l’utero, mediante la palpazione esterna
- la dilatazione del collo dell’utero
- la presentazione del bambino: se con la testa, il podice (il sederino) o la spalla
- la rottura o meno delle membrane
- la presenza del battito cardiaco fetale e delle contrazioni uterine mediante registrazione (cardiotocografia).

Il ricovero

La donna viene ricoverata quando:
- ci sono contrazioni valide con modificazione della cervice uterina
- c’è stata la rottura delle membrane
- abita lontano dall’ospedale e ci sono problemi di traffico, anche se il travaglio non è decisamente iniziato
- ha problemi psicologici e/o sociali
- si evidenziano situazioni patologiche della gravidanza

La decisione di rinviare una donna al proprio domicilio, se non in travaglio, verrà comunque presa solo dopo aver eseguito un’anamnesi accurata, un esame clinico generale ed ostetrico completi ed una registrazione cardiotocografica (rilievi del battito cardiaco fetale e delle contrazioni dell’utero) di almeno 30-40 minuti.

Se il travaglio è ben avviato, la donna dopo il ricovero verrà trattenuta in sala travaglio, se il travaglio è solo agli inizi e si è effettuato comunque il ricovero la donna sarà accompagnata in camera anziché in sala travaglio: qui potrà stare tranquillamente e serenamente col proprio compagno sino al momento in cui le contrazioni diverranno più intense.

gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0