gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Il prolasso di funicolo

/pictures/20150203/il-prolasso-di-funicolo-2264340020[3867]x[1610]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-parto

L'ostetrica ci spiega cosa si intende per prolasso di funicolo. Quali sono le cause, i rischi durante il parto e come intervenire

Prolasso cordone ombelicale

Siamo in travaglio di parto, tutto sta procedendo bene, ad un certo punto l'ostetrica che vi sta visitando internamente nota qualcosa di strano: invece di poter sentire la testa del vostro bambino, dal collo dell'utero pende il cordone ombelicale.

PROLASSO CORDONE OMBELICALE, CAUSE - Questo è il prolasso di funicolo, ed è un'emergenza/urgenza in ambito ostetrico. È un'evenienza piuttosto rara, circa 0,3-0,6% dei casi, ma se accade non c'è tempo da perdere. Quali sono i fattori che predispongono a questa situazione? La reale motivazione non è nota ma vanno considerate come "a rischio" le situazioni che impediscono la normale posizione del parto, quando la testa del bambino occupa tutto lo spazio possibile durante il travaglio. 

Come affrontare il travaglio: spinte e respirazione

Alcuni esempi di casi possono essere: la presenza di un'eccessiva quantità di liquido amniotico, un bambino prematuro o gemelli, quando si rompono le acque molto presto durante il travaglio oppure ancora quando la placenta è definita "previa", ossia quando con il suo volume occupa la cervice uterina rendendo impossibile il parto vaginale.

  • Sorge spontanea la domanda: se si rompono le acque devo correre in ospedale per evitare che accada?

gpt native-middle-foglia-parto

La risposta è no, ovviamente la rottura delle acque indica che bisogna andare in ospedale ma non c'è bisogno di precipitarsi con urgenza. Unico caso è quello che sentiate una sorta di peso fuoriuscire. Non andate però voi in ospedale ma chiamate il 118, sapranno loro come intervenire o come invece rassicurarvi.

  • Come si può capire se sta capitando proprio durante il mio travaglio?

Quando arrivate in ospedale per il travaglio un sospetto può venire all'ostetrica se mentre controlla il battito cardiaco del bambino nota che rallenta più del dovuto. Questo accade perché durante la contrazione normalmente il bambino all'interno dell'utero viene compresso, ogni parte, specie quella più vicina alla cervice uterina che si sta dilatando viene schiacciata. Fino a quando il liquido amniotico protegge il bambino o la sua posizione è tale, come dicevo prima, da coprire tutta la cervice uterina con la testa allora non ci sono problemi. Se però è il cordone ombelicale ad occupare questa posizione allora sarà compresso al posto della testa.

Come sapete il cordone ombelicale è il mezzo attraverso cui passa il sangue, l'ossigeno e i nutrienti dalla mamma al bambino, quindi potete capire che se viene schiacciato questo trasporto si interrompe e come prima reazione diminuisce il battito cardiaco del bambino. Purtroppo eccessivi e continui cali di battito cardiaco provocano al bambino dei danni cerebrali.

Parto: i giri di cordone ombelicale intorno al neonato
  • Se dovesse capitare che cosa fa l'ostetrica e che cosa invece può fare la mamma per evitare i danni?

Lo scopo di ogni intervento che viene fatto in questo momento è la tutela della salute del bambino. Il primo tentativo se il travaglio non è molto avanzato, è quello di spostare il cordone ombelicale in modo che la testa del bambino possa procedere senza schiacciarlo.

È una manovra che viene fatta durante la visita interna, potrebbe essere anche leggermente fastidiosa per la mamma. In questo caso vi chiedo di ascoltare molto attentamente e seguire i consigli che vi fornisce l'ostetrica che vi sta accanto in travaglio. Molto probabilmente vi chiederà come prima cosa di girarvi sul fianco sinistro, questo perché il peso della pancia non schiacci la vena cava e aiuti la circolazione, la vostra e di conseguenza quella del bambino.

Se invece il travaglio dovesse essere già molto avanzato e quindi spostare il cordone ombelicale non dovesse essere possibile è assolutamemte necessario che il parto avvenga in pochi minuti, quindi allestiranno una sala operatoria per un cesareo di emergenza. So bene che la parola "emergenza" fa paura, purtroppo in questo caso lo è davvero, è a rischio la vita del bambino, quindi ogni procedura è lecita.

In questo caso abbiate pazienza se l'ostetrica o il medico non rispondono subito chiaramente alle vostre domande, conservatele per il periodo dopo la nascita del bambino, in quel momento loro sono concentrati sul risultato.

Io immagino che ogni donna voglia che il suo parto sia il più possibile simile a ciò che si è immaginato, sereno, calmo, tranquillo. La grandissima maggioranza dei casi è così che avviene. Non possiamo però non considerare le emergenze, che purtroppo accadono e che turbano ciò che ci siamo immaginate per mesi. A questo punto bisogna però focalizzare l'attenzione sulla salute del bambino e abbandonare i propri sogni e i propri desideri. Come dico sempre, tenete bene a mente qual'è la gioia più grande per voi, il vostro bambino, e fate di tutto perché possa nascere bene senza rischi, penso che per questa gioia anche il parto tanto sognato possa essere messo da parte.

gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0