Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-parto
1 5

Come farsi venire le contrazioni: vero e falso

Come farsi venire le contrazioni? Ecco le verità sui metodi più noti per indurre il travaglio

adsense-foglia-300
Nove mesi sono quasi trascorsi e il momento del parto si avvicina. Eppure non sembra che il bambino si decida a nascere.
Come indurre le contrazioni?
Ecco tutta la verità sui metodi più conosciuti.

- Fare l'amore. L'orgasmo in effetti aumenta l'attività uterina e favorisce la secrezione di ossitocina (LEGGI). Inoltre le prostaglandine contenute nel liquido seminale aiutano la cervice dell'utero a dilatarsi.


LEGGI ANCHE: Gravidanza, cos'è il travaglio?


- La luna piena aiuta? Nessuno studio scientifico ha dimostrato che la luna piena abbia un'influenza nell'induzione al travaglio, anche se è un dato che nei giorni di luna piena si registra un maggior numero di nascite. Tuttavia la luna influenza il movimento del mare e dei liquidi, e potrebbe favorire la rottura delle acque.
- Camminare facilita l'inizio del travaglio (LEGGI). In generale l'attività fisica favoriscono la dilatazione della cervice uterina
- Una tisana può essere efficace. Alcune ostetriche consigliano un tè con foglie di lampone per dilatare il collo dell'utero, ma è sempre meglio chiedere un parere al proprio medico
- L'agopuntura è inutile per indurre il travaglio. Di sicuro l'agopuntura può aiutare le mamme a prepararsi emotivamente. L'agopuntura, inoltre, può favorire il rilassamento del perineo, stimolare la contrattilità uterina e, in definitiva, favorire l'inizio del travaglio.


LEGGI ANCHE: Nascita, tutte le fasi dal travaglio al parto


- La stimolazione del capezzolo può aiutare. Stimolare il capezzolo con le dita favorisce la produzione di ossitocina, che da il via alle contrazioni. Tuttavia è molto importante parlarne con il ginecologo.
- Cosa dire dell'olio di ricino? Ecco un altro metodo tramandato di generazione in generazione. In realtà quel che è certo è che l'olio di ricino stimola l'intestino e provoca la diarrea, quindi sempre meglio chiedere al medico.



- Fare un bagno caldo aiuta. Un bagno rilassante ha effetti benefici ben noti, ma non basta per far partire il travaglio. Può soltanto facilitare l'apertura della cervice e aiutare la madre a rilassarsi.
- Il cibo piccante favorisce il travaglio. Le spezie in realtà non sono espressamente indicate per indurre il travaglio, ma molte donne sono sicure che mangiarle favorisca le contrazioni. In realtà non c'è alcuna prova scientifica e, anzi, le spezie possono causare mal di stomaco.
- L'omeopatia può aiutare? No all'auto-medicazione, meglio parlarne col proprio medico, anche se le miscele omeopatiche non sono pericolose per la salute di mamma e bambino.