gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Racconti: primo parto difficile e dubbi su corso preparto

Una nostra utente ci racconta in community l'esperienza difficile del parto del suo primo figlio unita ai dubbi per un corso di preparazione al parto che non l'ha preparata adeguatamente

giulia-nascitaUna nostra utente ci racconta in community l'esperienza difficile del parto del suo primo figlio unita ai dubbi per un corso di preparazione al parto che non l'ha preparata adeguatamente

Ciao ragazze prima di tutto mi presento. mi chiamo Elena ho 24 anni, sono di Brindisi e vi racconto la mia prima esperienza di parto non semplice direi....
in tutto il tempo della gravidanza sentivo pareri di chi come noi ha gia passato quel momento...c'è chi diceva che i dolori sono sopportabili tipo mestruazioni (non è affatto vero) c'è chi diceva e mi consigliava di farmi fare l'epidurale, insomma tanti consigli, tanti pensieri da persone diverse, che nn riuscivano a farmi stare traquilla...
e cosi sono arrivata al mio termine di gravidanza per raccontarvi in prima persona cio' che mi è accaduto.....
dopo 8 monitoraggi svolti in ospedale con nessuna contrazione, e continue visite del mio ginecologo, il giorno 24 mi visito' il mio gine e ci accorgemmo ke io ero arrivata alla 41 settimana e il collo dell utero ancora chiuso nessuna conttrazione, e nonostante tutto la bambina pesava gia 4 kg quindi il mio gine ha voluto intervenire prima che potesse diventare un parto difficile, e cosi' mi scrisse la carta del ricovero per la mattina seguente, per intervenire con un parto indotto, il solo pensiero mi terrorizzava, perchè sempre per sentito dire, il parto indotto è molto piu' drastico perchè i dolori devono farteli venire loro e cio' vuol dire un travaglio molto ma molto piu' lungo...insomma tornai a casa per finire di preparare la valigia, in serata verso le 23:00 incomincio ad avvertire dei piccoli dolori al basso ventre ma sopportabili e cosi continuo a fare le mie faccende di casa e la mia valigia....
man mano ke passavano le ore mi accorgevo ke i dolori diventavano sempre piu' forti e cosi arrivo alle 3:30 di notte con i dolori insopportabili da non farmi dormire......cercavo di aspettare, tanto avevo il foglio del ricovero per la mattina alle 7...cercavo di resistere piu ke potevo ma alla fine nn ce l'ho fatta piu, svegliai mio marito e mi feci portare urgente all ospedale, arrivai con 2 centimetri di dilatazione, non ci potevo credere ke i dolori mi eravano venuti naturali e quindi il solo pensiero di non intervenire piu con il parto indotto mi rendeva felice.
e cosi mentre l'ostetrica mi chiedeva tutti i miei dati per il ricovero i miei dolori erano diventati odiosi.

Erano le 5 di mattina del 25/02/2010 mi rivisitò l'ostetrica ed avevo 6 centimetri di dilatazione e mi disse ke sicuramente in prima mattina partorivo......il momento tanto atteso stava arrivando...i miei parenti erano tutti fuori anchke se era notte ancora ma sono venuti tutti.....l'ostetrica mi ruppe le acque sotto contrazione mamma mia ke dolore incominciavo ad odiare quella dottoressa.......verso le 8 arrivo' il mio ginecologo contento anke lui ke mi erano venuti i dolori naturali, mi dicevano di continuare a spingere ad un certo punto non ce la facevo piu mi misero l'ossigeno, ero priva di forza e mi abbandonai sul letto e in quel momento l'ostetrica mi grido' che se non collaboravo la bambina moriva........allora mi misi di impegno anke se ero sfinita e cercavo di ricordare le spinte fatte al corso preparto ma diciamo ke non riesci a farli proprio come loro dicono perke il dolore non te lo permette.....finalmente arrivai ad 8centimetri di dilatazione la dottoressa mi disse ke si incominciavano a vedere i capelli e cosi mi portarono in sala parto il mio gine chiamo' mio marito fuori perke ci teneva tanto ad assistere al mio parto e cosi è stato.......lo chiamarono gli vidi il camice il cappello e si mise dietro di me mentre mi manteneva le mani,mi dicevano dai su su le ultime spinte e cosi all ultima spinta il mio gine mise il suo gomito sulla mia pancia per aiutarmi a far uscire la bambina diedi un bel grido e senti' tutto ad un tratto piangere la mia bambina......non ci credevo ke finalmente era finita nacque la mia bambina di 4180 alle 09:00 di mattina tutte le ostetriche mi dicevano ke sono stata bravissima perke non era facile fare uscire una bambina cosi grossa essendo il primo parto.
mi misero la mia bambina per un minuto sul mio petto gli diedi un bacetto e la portarono via e dopo mezzora subito nella mia stanza, era bellissima ne è valsa d avvero la pena anke se i dolori non li sopportavo piu'.
e adesso ke la mia bambina ha 20giorni ricordo tutti i momenti e vorrei dare un consiglio a ki sta diventando mamma.ragazze date tutte voi stesse sono attimi ke passano dobbiamo essere orgogliose di essere donne perke solo noi sappimao cosa vuol dire mettere al mondo una creatura.......
in bocca al lupo a tutte.
baci ele
gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0