gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

8/11/08 E' nata Melania

Una nostra utente ha voluto condividere con noi la bellissima esperienza del diventare mamma. Solo pochi giorni fa infatti è venuta alla luce la sua piccola Melania.. e c'è da dire che il parto non è stato proprio immediato!

bimba_2Ciao ragazze,
finalmente è giunto anche il mio sospirato momento del racconto ......
la mia dolcissima e tenerissima piccolina, doveva nascere il 28/10, ma sembrava non ne volesse affatto sapere, avevo qualche contrazione a dir tante 8 al gg se tutto andava bene, la bimba era posizionata bene al posto giusto da quando ho fatto il controllo al sesto mese e mezzo.

Arrivo al 29/10 vado a fare la prima eco falda, tutto procede bene la bimba sta bene ma nulla di che stava bene dove stava ... mi danno l'appuntamento per il 3/11 per la seconda eco falda, arriva il 3 ancora non era successo nulla ..... la bimba sta bene il liquido ne avevo ancora 14 cm quindi sta bene mi dice l'ostetrica .... dentro di me dico .... possibile che questa bimba non voglia nascere forse qualcosa non va, anche se mi avevano rassicurato su tutto ma essendo la prima volta che diventavo mamma mi facevo mille problemi mille pensieri (non è che ora non me li faccio anzi .... oggi come oggi mi vengono delle crisi a volte poi vi spiego), visita ok mi da l'appuntamento per il 6/11, aspetto il 6 poi vediamo dico dentro di me mentre mi da l'appuntamento, poi cmq mi dice che se entro il 7 non nasce verrò ricoverata, con induzione parto ... ok dico va bene l'importante è che la mia piccolina stia bene!

Ok arriva la notte del 4, sono a letto e mi sento abbastanza umida, non capisco che sta succedendo in quanto non avvertivo contrazioni ... mi alzo vado a controllare e vedo che sto perdendo del liquido trasparente, mi avevano spiegato la cosa, ed avevo iniziato a perdere le acque in quanto mi si era rotta la membrana, aspetto con calma dopo circa 2 ore di perdite, e non avendo contrazioni, dedico di chiamare giù in ospedale per sapere che accidenti dovevo fare, mi dicono di andare giù che dovevano contrallare la situazione.

Ok mi vesto con il mio compagno vado in ospedale, mi fanno il primo monitoraggio, mi dicono che si era rotta la membrana, c'era una piccola dilatazione di 1 cm e qualcosa, mi danno la stanza, e vado avanti così per giorni, monitoraggi su monitoraggi, visto che non accadeva nulla, mi hanno fatto la prima iniezione di gel il 6/11 alla mattina presto forse verso le 8.
Bene passano sei ore vado a fare altri monitoraggi, il medico mi visita e sente che la situazione è rimasta praticamente uguale al ricovero, mi fanno la seconda iniezione di gel sento qualche contrazione in più, alcune non dico fortissime ma si facevano sentire, spero che allora la situazione si sia sbloccata .... ehm dopo 6 ore mi reco di nuovo in sala parto mi visitano e vedono che da 1cm e qualcosa sono passata a 2.5 .... mi fanno la terza iniezione di gel .... bene non fa un accidente ..... a quel punto mi iniziano a venire mille pensieri in testa del tipo forse non vuole nascere perchè pensa che non sia una buona mamma, e cose del genere ..... quindi mini pianti in silenzio mentre passeggiavo avanti ed indietro per l'ospedale, penso di aver fatto il sentierino nel corridoio praticamente.

Mi dicono che sto gel non fa miracoli, ci sono persone a cui fa, ad altre risulta inutile, proprio come a me, ma sai pensi che te lo dicano per rassicurarti ed allora si ok lo accetti ma resti sempre un attimo così .....
Bene arriva il medico e mi dice, non preoccuparti sono cose che succedono spesso, quindi sii serena sii tranquilla perchè non sei nè la prima nè l'ultima, cmq domani facciamo il taglio, ok sono più serena, almeno posso abbracciare la mia piccolina non vedevo l'ora .... bene arriva la mattina del 7 sono contenta perchè oggi finalmente avrei tenuto stretta fra le braccia la mia piccolina, mi dicono me che lo fanno in tarda mattinata, ok aspetto, sarebbero passate le infermiere per prepararmi, bene aspetto, sono le 14.30 ed ancora nulla, ad un certo punto arriva un medico e mi dice :
"guardi mi dispiace ma c'è stata un'urgenza per cui il suo taglio è stato rimandato a domani" ecco il quel momento penso che se non fassi stata una buona cristiana avrei veramente bestemmiato in aramaico, greco, cirillico, ehm chiedo a sto medico, ok va bene l'urgenza ma scusi al medico cosa costava fare anche me? capisco l'urgenza ma non vedo perchè devo saltare a domani, mi dice che l'ultimo taglio è stato abbastanza complicato per cui il medico era a pezzi, beh che dovevo fare a parte tirarlo fuori dalla finestra del secondo piano dell'ospedale di Rimini?

Mi dice che l'indomani mattina sarei stata la prima quindi alle 8.00 al max 8.30 sarei stata in sala operatoria ... ok va bene aspettiamo domani.
Arriva la mattina dell'8 le infermiere mi vengono a preparare alle 5.30 del mattino, in quanto ero la prima, bene aspetto, penso finalmente tra poco ci siamo :)
bene arrivano le 8.30 e nessuno si fa vedere, passano le 9 ed ancora nulla, 9.30 idem, abbastanza incavolata con sto accidenti di catetere che non è bello per niente, e molto ma molto alterata, hanno di nuovo il coraggio di dirmi, guardi c'è stata un'urgenza deve avere pazienza, c'è stata una sofferenza fetale .... praticamente la stessa cosa del giorno prima, mi dicono guardi non si preoccupi, beh dico ci credo anche perchè oggi mi scadono i 10 gg in più che mi ha dato l'ostetrica, oppure anche la mia deve diventare una cosa complicata per far si che possa nascere la mia piccolina!?!??!?! avrei ammazzato qualcuno .....
bene finalmente arriva il mio turno, alle 10.45 mi vengono a prendere .... mi si illuminano gli occhi, mi portano di sotto, in sala operatoria, mi fermano nel piccolo attico della sala in quanto il medico che doveva operare me, stava finendo un taglio, ok va beh intando degli infermieri stanno preparando il tutto, quindi sono tranquilla.
Bene, arriva il medico che devo farmi il taglio, gentile si scusa per tutto il tranbusto, che era successo la mattina ed il giorno prima, mi spiega che cmq sono sempre stata sotto stretto controllo e devo dire che è vero, infatti come ho detto sopra mi facevano tanti monitoraggi, mi ha detto che appena una minima cosa cambiava dal tracciato della bimba o di giorno o di notte mi avrebbe subito portato in sala operatoria, lo ringrazio per la spiegazione, si capivo le urgente per carità ma porca miseria mi veniva da pensare e che cavolo sempre a me ????!!??!?

Vabbeh andiamo avanti, mi fanno la puntura epidurale, entro in sala operatoria alle 11.00, alle 11.27 nasce la mia piccolina, urlando come una disperata, nel frattempo ho avuto due cali di pressione abbastanza pesanti, avevo sempre l'anestesista con me, impegnato ai monitor, ma molto e dico molto gentile scherzava si parlava mi ha fatto morire dopo che mi era ripresa dal primo calo di pressione, avevo in testa una cuffietta che faceva davvero ridere che fino a prima non avevo affatto notato, era nera con le sagome di orsacchiotti, mi viene da ridere e lui mi fa, beh allora guarda le mie scarpe .... erano rosse con le sagome di orsacchiotti sempre bianche ... oddio a morire dal ridere !!!!!

Nel frattempo tagliano, cuciono, l'anestesista parla con me, l'equipe medica circa una decina di persone continua a fare il proprio lavoro, devo dire persone magnifiche! L'ostestrica porta via la mia piccolina, per controllarla, arriva la pediatra mi dice che è una bimba sana e bellissima, vorrei solo vederla ma ancora non riesco a farlo, arriva l'ostetrica che l'ha controllata prima, gli aveva messo in testa una berrettina rosa, avvolta in una copertina bianca me l'ha avvicinata al viso, mi ha chiesto se il papà era fuori dalla sala operatoria, beh ovviamente gli ho risposto, ok mi dice lei sorridendo allora la porto al suo papà. Da li so che è in mano al suo papà dove l'ha seguita ogni singolo secondo fino a che non sono arrivata io in stanza.
Ecco qua questo il mio parto ..... dai nonostante tutto devo dire anche divertente come racconto...
gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0