NAVIGA IL SITO

Racconti: come è nato Mattia

L'emozionante e realistico racconto di Erika che ci narra con tutti i particolari la venuta al mondo del suo Mattia che oggi è uno splendido bimbo di 8 mesi

mattyCiao  a tutte!

Anche io voglio raccontarvi il giorno + bello della mia vita!

Premetto che mi sono vissuta tutta la gravidanza nella serenità assoluta, senza pensare troppo al dolore del parto e alle sue complicazioni! Anzi lo vedevo come una sfida..e poi ho pregato talmente tanto che sono arrivata al famoso giorno serena perché io e il mio bimbo eravamo nelle mani del Signore…
La data prevista del parto era il 23/11/2007, qualche giorno prima andai a fare al solito monitoraggio di routine e il mio ginecologo mi disse.. non si muove nulla vedrai che sicuramente andrai oltre la data..
Giovedì 22/11/2007 ore 6.00 circa mi sveglio e mi accorgo di aver perso il famoso tappo mucoso!! So che puo’ precedere il parto di poco, di giorni, o anche di settimane..percio’ senza farmi prendere dal panico mi rimetto a letto con il sorriso stampato sulle labbra…
Tutta la mattinata ho camminato (3-4 ore) tra le bancarelle del mercato e mi sentivo indolenzita come se avessi il ciclo

Ore 01:00  Le prime fitte irregolari e sopportabilissime

Ore 17:00  Ecco! Ora il dolore si fa sentire, sono ancora irregolari (ogni 6-7 minuti e durano 30 secondi) so’ di certo che queste non sono le famose contrazioni che precedono il parto perché dovrebbero essere + vicine e + doloroseeeeeee ma con la scusa che il sangue del tappo di stamattina continua ad uscire decido di andare all’ospedale per vedere se c’è un principio….
Mi faccio una doccia velocissima e con i capelli mezzi bagnati (siamo a fine novembre brrrr) arriviamo nel reparto. Mi visitano, il sangue è normale, sono dilatata 1 cm e mi consigliano di tornare a casa farmi una doccia (ma come non si vede che l’ho appena fatta? e di ritornare con i dolori + forti, con la voce alterata mi spiega che x la dilatazione completa ci possono volere anche 2-3 giorni e non mi possono tenere li. Un po’ sconfortata me ne torno a casa mi chiudo nella mia camera semibuia da sola, vorrei riposarmi ma le contrazioni quando arrivano mi piegano in due…

Ore 19:00 Non ci crederete ma il mio compagno non sapeva nulla, lo avviso solo ora ma siccome lavora fuori citta gli dico di non stare a venire da me tanto ci saremmo visti il giorno dopo, visto che l’ostetrica mi aveva detto che c’era tempo..per fortuna che lui non mi ha ascoltato e in un’ora me lo sono trovato da me (solitamente impiega 2 ore) eh l’amourrrr cosa fa fare……

Ore 23:00 Ho maleeeeeeee!!! e penso di aver aspettato abbastanza a casa, partiamo per l’ospedale e un po’ ho paura di essere derisa e rispedita a casa…
Arriviamo nel reparto..era pieno di papà e mamme che portavano a spasso i loro bimbi appena nati!
Che spettacolo..inizio a piangere come una fontana e non riuscivo + a riprendermi dall’emozione…
Mi visitano sono dilatata cm 4! Mi rassicura che stanotte sarebbe nato Mattia! Il collo dell’utero morbido e la sua testina è bassa..WUAO!! Quelle parole mi danno una forza incredibile nonostante mi sento già esaurita dal male!
Non faccio in tempo ad uscire dalla stanza che mi sento scendere un liquido caldissimo..

Ore 04:00 Non so ancora come, ma sono ancora viva! Fino adesso sono stata in una camera buia con il mio compagno, ho fame ho sete ho sonno ma soprattutto ho malee! Ma non dico A! non mi lamento! (mi sembra aria sprecata per niente e voglio arrivare con un po di forze fino alla fine) chiudo gli occhi e stringo i denti. Ogni volta che arriva la contrazione cerco in quei 45 secondi di trattenere il fiato di distogliere i pensieri da qualsiasi altra parte che non sia il dolore! Eh si perché ho notato che se mi fisso sul male, se faccio il conto alla rovescia, se conto la durata..il male sembra amplificato e non finisce piu’!! Io penso di aver toccato l’apice del male e di essere arrivata a cm 10 ..invece..no!! mi visitano sono 7cm! Mi cade il mondo addosso! Mi portano comunque nella sala parto: una stanza brutta che mi mette angoscia solo entrarci! Provo varie posizioni, ma la preferita è inginocchiata per terra..dall’altra stanza comunicante c’è una donna + avanti di me perché l’ostetrica dice “vedo la testa”!! e questa donna che piange urla si dispera! Li per li’ mi mette agitazione, Mattia deve passare per forza da li..ma penso che + male di cosi’ non potrà mai essere..o forse no?

Verso le le 04:45 il dolore tutto ad un tratto sparisce! Ci siamo è l’ora delle spinte! Intanto dall’altra stanza è nato sento il pianto del bimbo, e i genitori che se lo coccolano..tutto questo mi dà ancora + carica..l’ostetrica si raccomanda di spingere ogni volta che sento l’esigenza, ma male non fa e io spingo in continuazione (così’ mi sono lacerata..mannaggia a me!)

Ore 05:17 del 23/11/2007 Puntualissimo…eccolo MATTIA!! Kg. 3230 Bellissimo! 2 occhi grandissimi scuri che si guarda perso, delle labbra a cuore, e un viso tondo che sembra una mela! Mentre il babbo taglia il cordone, me lo mettono sul seno, ci siamo guardati e da quell’ istante non posso + fare a meno di lui!
Rimaniamo 2 ore solo noi 3 in quella stanza con la musica in sottofondo..poi usciamo l’ostetrica continua a tenermi perché ha paura che cada .invece prendo la rincorsa e lungo tutto il corridoio corro come una pazza verso mia mamma per abbracciarla..e lei che mi urla ma cosa faiiii non hai male? Io gli rispondo..non sono mai stata cosi’ bene, la stanchezza il sonno la fame il dolore non ho piu’ niente! Ho Mattia il mio bimbo stupendo, la mia ragione di vita, il mio orgoglio + grande come faccio a stare male?
Mentre mio babbo mi guarda e mi dice, hai una luce radiosa nel viso che sembri stata in vacanza..ehmmmm piu’ o meno ?

Vi auguro a tutte un bellissimo parto e post parto come il mio!

Scusate per la lunghezza forse mi sono persa un po troppo nei dettagli..


Erika+Mattia 8mesi

Hai trovato interessante questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

1
Commenti

SilviaAlex lunedì, 1 settembre 2008

complimenti!

bellissimo racconto!Vorrei anche io un parto così!Brava!

n° 1
Chiudi
Aggiungi un commento a Racconti: come è nato Mattia...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori