gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Italia: nascono ogni giorno 13 prematuri

I neonati prematuri, circa 5.000 l'anno, sono in aumento, ma in compenso migliorano le condizioni di salute. Per informare e sensibilizzare l'opinione pubblica sulla questione, si celebra domani la prima Giornata europea del neonato pretermine

prematurOgni giorno in Italia nascono in media 13 bambini che vengono 'attaccati' ad una macchina anziche' al seno della madre. I neonati prematuri, circa 5.000 l'anno, sono in aumento, ma in compenso migliorano le condizioni di salute: oggi ne sopravvive il 90% con peso inferiore ai 1.500 grammi, mentre negli anni '60 non si arrivava al 25%. Per informare e sensibilizzare l'opinione pubblica sulla questione, si è celebrata ieri la prima Giornata europea del neonato pretermine
promossa da Vivere Onlus in collaborazione con la Fondazione Europea Assistenza Neonatale.

L’importanza di sensibilizzare genitori, medici e opinione pubblica su una questione così delicata è presto chiarita: l’imperativo è soprattutto quello di informare sulle conseguenze di un parto prematuro e sulle possibilità di vita che ha un neonato pretermine e, soprattutto, ricordare che esistono ancora gravi disparità a livello regionale.

Da un lato sono in aumento i parti pretermine, complice soprattutto un maggiore ricorso rispetto al passato a tecniche di fecondazione assistita ma anche una maggiore età della madre, dall’altro in questi ultimi anni sono aumentate le chance di sopravvivenza del neonato, ma anche le probabilità di insorgenza di danni permanenti.

Basti pensare che negli anni Sessanta solo il 25% dei neonati che pesavano meno di 1.500 grammi sopravviveva, mentre oggi la percentuale è del 90%.

Oggi circa il 7-9% dei neonati nasce prima della trentasettesima settimana e l’1% prima della trentaduesima settimana: la fortuna gioca un ruolo determinante per la sopravvivenza di questi bambini.

Per accogliere un prematuro in maniera adeguata è necessaria una terapia intensiva neonatale estremamente all’avanguardia che accompagni il piccolo nel suo percorso di sviluppo e garantisca il mantenimento delle funzioni vitali.

Non ovunque in Italia, però, si trovano centri di assistenza all’altezza e per questo motivo “la sopravvivenza di un piccolo di 500 grammi è data anche dalla fortuna di nascere nelle vicinanze di un reparto di terapia intensiva neonatale con personale medico specializzato” spiega Martina Bruscagnin, presidente di Vivere Onlus.

http://agendasalute.paginemediche.it/

Vi segnaliamo il forum Bambini prematuri su Pianetamamma
gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0