gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

I consigli giusti per dimagrire dopo il parto

/pictures/2016/09/08/i-consigli-giusti-per-dimagrire-dopo-il-parto-3589090275[1702]x[708]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-parto

Quando perderò i chili presi in gravidanza? Domanda che si fanno praticamente tutte le donne dopo il parto. Ecco i consigli per dimagrire dopo il parto, il primo dei quali è non avere fretta

Come dimagrire dopo il parto

Si dice che ci vogliano tra i nove e i dodici mesi per tornare in forma dopo il parto. Certo, guardando le mamme del mondo dello spettacolo che dopo una settimana dal lieto evento sfoggiano una linea impeccabile è difficile trattenere l'invidia.

Ma tornando con i piedi per terra la cruda realtà è questa: non si dimagrisce dall'oggi al domani e sottoporsi a diete troppo restrittive e a sedute stressanti in palestra mette a dura prova il nostro fisico, che durante la gravidanza ne ha già vissute di tutti i colori.

gpt native-middle-foglia-parto

Quindi meglio andarci caute, avere pazienza e non affrettare i tempi. E allora vi diamo dei consigli per dimagrire dopo il parto:

  • No alla dieta se allatti

Tuo figlio ha bisogno di molti e specifici nutrienti (proteine, ferro, calcio…) e tu hai bisogno di parecchia energia per allattare.

  • Non avere fretta e prenderla con calma

Il vostro corpo durante la gravidanza ha compiuto un vero e proprio miracolo. Dentro di voi è crescita una nuova vita, un nuovo essere umano e potete solo immaginare quali stravolgimenti siano avvenuti dentro di voi. È quindi del tutto normale che dopo il parto ci si guardi allo specchio e non si riesca a vedere la stessa forma che si aveva prima della gravidanza. Ci vuole un po’ di tempo, tanta pazienza e soprattutto le giuste aspettative prima di recuperare la forma di prima.

Iniziate riscoprendo il piacere delle attività dolci, che permettono di recuperare il contatto con il corpo e seguendo un programma di rieducazione perineale, che previene prolasso uterino, incontinenza e aiuta a fare un po' di movimento. Non bisogna avere fretta, né aspettarsi di dimagrire in pochi mesi, in genere ci vuole un anno prima di ritornare al proprio peso iniziale pre-gravidanza.

Inoltre il periodo dopo il parto è molto delicato. Vi sentite fragili e stanche, il bebè assorbe tutte le vostre energie e non è proprio questo il momento giusto per dedicarvi a diete drastiche o privarvi del piacere di mangiare una cosa che da soddisfazione.

  • Muovetevi

Passeggiate con il bambino, seguite un corso in piscina insieme, fate ginnastica a casa o riprendete la palestra appena sarà possibile e consigliato dal medico. Può essere utile anche lo yoga post-natale che darà benefici sia al fisico che alla psiche. In ogni caso non bisogna avere fretta, il vostro corpo ne ha viste di tutti i colori e va assecondato. Aspettate almeno due mesi prima di fare qualche esercizio dolce e almeno quattro mesi per fare attività cardio. Non sfiancatevi in estenuanti sedute in palestra, evitate di fare esercizi per gli addominali nei primi mesi. Oppure iscrivetevi in piscina, il nuoto contribuisce a snellire la figura, combatte la ritenzione idrica e il contatto con l'acqua regala una sensazione di benessere. Potete anche iniziare a riprendere l'attività fisica impegnandovi in esercizi che allenino il pavimento pelvico, duramente provato dalla gravidanza e dal parto, in modo da lavorare anche sull'elasticità delle articolazioni.

  • Massaggi e trattamenti

Se la gravidanza vi ha lasciato cellulite, smagliature e cuscinetti regalatevi un trattamento con massaggi linfodrenanti che sciolgono l'adipe localizzato e migliorano la circolazione.

Sport dopo il parto

Dieta post parto

Vietato privarsi di ogni dolcezza o cibo preferito, meglio modificare la propria dieta in modo da inserire alimenti sani, leggeri, cucinati con metodi di cottura più salutari  invece che mettersi a dieta ferrea.

In sostanza possiamo elencare questi consigli utili:

  • Mangiate in modo sano

Da prediligere alimenti ricchi di vitamine, sali minerali e che forniscano energia spendibile. Se state allattando non dovete mettervi a dieta ma seguire un regime dietetico adeguato. Una dieta ricca di acidi grassi omega3, sostanze antiossidanti, vitamine e tutti i nutrienti essenziali garantisce una buona salute e un buonumore.

  • Non privarsi di un dolce

E non privatevi di un pezzetto di cioccolato, l’ideale è quello fondente, ipocalorico ma ricco di antiossidanti

  • Bere molta acqua

Bevete molto e idratate in modo adeguato il vostro organismo: l'acqua combatte la ritenzione idrica e rende la pelle più bella ed elastica. Soprattutto se state allattando non potete bere meno di due litri d'acqua al giorno.

  • Evitate bibite gassate e alcolici

Contengono molti zuccheri e tendono a gonfiare lo stomaco.

  • Limitate il sale

Il sale è tra le principali cause di ritenzione idrica.

  • Fate cinque pasti al giorno

Fate tre pasti principali e due spuntini (uno la mattina e uno il pomeriggio). Arriverete meno affamate al pasto successivo.

  • Dimenticate la bilancia

Causa solo stress e regolatevi solo misurandovi i vestiti. Oppure fissate un appuntamento con la bilancia una volta alla settimana o anche due settimane.

  • Fate una lista della spesa

Limitatevi a comprare le cose che vi servono senza cadere in tentazioni.

gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0