Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-parto
1 5

Alimentazione e allenamento: consigli pratici per restare in forma

Roberto Calcagno è un esperto in scienze motorie, autore del libro “L’alimentazione vincente” e stimato preparatore atletico. Ecco i suoi consigli per avere una salute di ferro e una forma fisica invidiabile

adsense-foglia-300
di Silvia Casini

Oggi, per dimagrire e restare in forma, in tv, su internet e sui giornali, ci propinano qualsiasi cosa e spesso sono delle vere bufale architettate ad arte. Il business del benessere fa gola a tutti, ma esistono delle regole di base da seguire?

Pillole, creme, brucia grassi, termo genici, ecc. sono quasi sempre inutili e mi chiedo come mai la legislazione italiana, intransigente su altre cose più futili, permetta così tante forme di “pubblicità ingannevole” senza intervenire; inoltre, questi pseudo rimedi portano il soggetto a disinteressarsi ad un’alimentazione sana e all’attività fisica, facendo affidamento totalmente sull’aiuto esterno.

LEGGI ANCHE: KIRSTIE ALLEY E LA DIETA ORGANIC LIASON


Il problema è che attualmente si ingeriscono troppi grassi saturi e troppi carboidrati, senza che ce ne sia una reale necessità! Il nostro Dna sostanzialmente non differisce da quello dei nostri antenati primitivi, i quali avevano certamente una maggior necessità di glucidi rispetto a noi, ma, paradossalmente, ne ingerivano molti di meno; inoltre, le loro fonti di carboidrati erano frutta e verdura e non pasta, pane, pizza, focaccia, dolci vari, ecc. Questo surplus glucidico ha fatto esplodere l’obesità nell’arco di un paio di decenni, portando ad incrementare in modo drammatico l’incidenza di malattie tipo il diabete, l’infarto ed altri problemi cardiovascolari. Quindi, cerco di sintetizzare alcune regole di base per migliorare la forma fisica e la salute:
A – diminuire la quantità di carboidrati limitandoli soprattutto alla sera, in quanto andrebbero ad inibire la secrezione di Gh (Growth Hormone) notturno, che è un ormone lipolitico (cioè ci permette di bruciare i grassi dormendo), con marcati effetti antinvecchiamento;

LEGGI ANCHE: DIMAGRIRE SENZA DIETE ED ESERCIZI, LE 15 MOSSE VINCENTI

B – prediligere come fonte di carboidrati la frutta e la verdura, se possibile freschi, genuini, di stagione, provenienti dalla propria zona (limitare i prodotti in scatola e conservati);
C – preferire cereali integrali, perché hanno un più basso indice glicemico, quindi un minor impatto sull’insulina e, di conseguenza sulla lipogenesi;
D – consumare, se si è golosi, carboidrati ad alto indice glicemico nelle situazioni di ipoglicemia: al mattino a colazione e dopo un allenamento di tipo anaerobico lattacido, che sfrutta come fonte energetica appunto i carboidrati;
E – limitare il consumo di grassi saturi a favore di quelli insaturi: in particolare, usare l’olio extravergine d’oliva, vera ricchezza del mediterraneo, “oro liquido” ricco di idrossitirosolo, un polifenolo utilissimo per la salute!



Poniamo il caso di un soggetto affetto da ipotiroidismo, cosa dovrebbe fare per accelerare il metabolismo?
Quello dell’ipotiroidismo è un problema di natura medica, quindi in ogni caso è necessaria la supervisione di uno specialista; a volte capita che la tiroide riduca la secrezione ormonale a causa di diete troppo rigide o troppo povere di proteine, quindi, in questi casi, è sufficiente ottimizzare l’alimentazione. Sembrano utili per incrementare la produzione endogena di ormone tiroideo due integratori, il guggulsterone e il coleus forskohli, ma sottolineo che il tutto deve essere gestito da un medico.

LEGGI ANCHE: COME IL DISORDINE TI FA INGRASSARE

Cambiamo caso... Prendiamo a titolo esemplificativo un soggetto affetto da acidosi metabolica. Che tipo di regime dovrebbe seguire?
L’acidosi metabolica è certamente causata dallo stile di vita e dalla scorretta alimentazione. Il ph del sangue umano è leggermente alcalino, ma le attività della vita di tutti i giorni, lo stress e soprattutto l’alimentazione (eccesso di proteine, di zuccheri ad elevato indice glicemico, di grassi saturi, di sodio, ecc) lo abbassano, rendendolo acido. Durante la notte l’organismo ha la capacità di smaltire gli acidi in eccesso, che verranno eliminati con la prima minzione del mattino: se il loro livello supera le capacità di smaltimento, essi vanno ad accumularsi in diversi distretti, dando origine a parecchi disturbi di salute, molto evidenti nell’anziano, oltre ad incrementare i processi di invecchiamento. Il regime alimentare, per contrastare l’acidosi metabolica, dovrebbe prediligere i cibi alcalinizzanti, quali frutta e verdura, facendo in modo che siano presenti ad ogni pasto, in modo da creare un equilibrio acido–basico. Inoltre, occorre bere molta acqua, bevanda alcalinizzante per eccellenza.

In linea di massima, bere, fare sport e prestare attenzione all'alimentazione sono i primi step da considerare se si vuole avere una forma fisica decente e nel caso si desideri avere una silhouette invidiabile?
Per avere una silhouette invidiabile occorre avere una genetica fortunata, oppure una forte motivazione: pensare alla salute ed alla forma come priorità, organizzarsi in modo che tutto ciò che si fa durante la giornata (alimentazione, riposo, allenamento, ecc) sia mirato al raggiungimento del risultato. È sbagliato in molti casi considerare chi aspira ad una perfetta forma fisica solo come ad un soggetto edonista e superficiale! Forma fisica non è solo estetica, ma efficienza, funzionalità, salute, benessere, accresciuta fiducia in se stessi!


I principi di un buon allenamento?
I principi di un buon allenamento sono:
•    un buon riscaldamento iniziale, per evitare gli infortuni;
•    concentrazione e motivazione nella fase centrale dello stesso;
•    stretching al termine, per mantenere elastica la muscolatura ed avere una ottimale mobilità articolare.
Occorre poi avere chiaro in mente qual è l’obiettivo da perseguire e quindi programmare mesocicli e cicli di lavoro, con fasi di scarico dell’intensità e del volume; naturalmente in questo occorre farsi seguire da un professionista.

LEGGI ANCHE: DIETE CHE FUNZIONANO, 10 SEGRETI DA DONNE DI TUTTO IL MONDO


Qualche altro consiglio?
Il mio ultimo consiglio è quello di non ossessionarsi con l’allenamento e con la dieta, ma di fare in modo che diventino uno stile di vita, un qualcosa che si fa perché piace e fa stare bene! Scegliamo cibi e materie prime di qualità, non dimenticandoci che anche la buona cucina è uno dei piaceri della vita, quindi lasciamo un giorno libero a settimana, in modo da gratificare i nostri desideri e apprezzare di conseguenza molto di più alimenti e bevande.

LEGGI ANCHE: TORNARE IN FORMA DOPO IL PARTO, SE CI RIESCONO LE STAR POSSSNO FARCELA TUTTE?

roberto_calcagno
Per ulteriori informazioni:

Prof. Roberto Calcagno
calcagno55@tiscali.it
Telefono: 0174/199343