NAVIGA IL SITO

Alimentazione e allenamento: consigli pratici per restare in forma

Roberto Calcagno è un esperto in scienze motorie, autore del libro “L’alimentazione vincente” e stimato preparatore atletico. Ecco i suoi consigli per avere una salute di ferro e una forma fisica invidiabile

Ridurre la pancetta in 11 passi

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: Ridurre la pancetta in 11 passi

    Passo numero 2
    Redazione PianetaMamma 13 gennaio 2012
    di Silvia Casini

    Oggi, per dimagrire e restare in forma, in tv, su internet e sui giornali, ci propinano qualsiasi cosa e spesso sono delle vere bufale architettate ad arte. Il business del benessere fa gola a tutti, ma esistono delle regole di base da seguire?

    Pillole, creme, brucia grassi, termo genici, ecc. sono quasi sempre inutili e mi chiedo come mai la legislazione italiana, intransigente su altre cose più futili, permetta così tante forme di “pubblicità ingannevole” senza intervenire; inoltre, questi pseudo rimedi portano il soggetto a disinteressarsi ad un’alimentazione sana e all’attività fisica, facendo affidamento totalmente sull’aiuto esterno.

    LEGGI ANCHE: KIRSTIE ALLEY E LA DIETA ORGANIC LIASON


    Il problema è che attualmente si ingeriscono troppi grassi saturi e troppi carboidrati, senza che ce ne sia una reale necessità! Il nostro Dna sostanzialmente non differisce da quello dei nostri antenati primitivi, i quali avevano certamente una maggior necessità di glucidi rispetto a noi, ma, paradossalmente, ne ingerivano molti di meno; inoltre, le loro fonti di carboidrati erano frutta e verdura e non pasta, pane, pizza, focaccia, dolci vari, ecc. Questo surplus glucidico ha fatto esplodere l’obesità nell’arco di un paio di decenni, portando ad incrementare in modo drammatico l’incidenza di malattie tipo il diabete, l’infarto ed altri problemi cardiovascolari. Quindi, cerco di sintetizzare alcune regole di base per migliorare la forma fisica e la salute:
    A – diminuire la quantità di carboidrati limitandoli soprattutto alla sera, in quanto andrebbero ad inibire la secrezione di Gh (Growth Hormone) notturno, che è un ormone lipolitico (cioè ci permette di bruciare i grassi dormendo), con marcati effetti antinvecchiamento;

    LEGGI ANCHE: DIMAGRIRE SENZA DIETE ED ESERCIZI, LE 15 MOSSE VINCENTI

    B – prediligere come fonte di carboidrati la frutta e la verdura, se possibile freschi, genuini, di stagione, provenienti dalla propria zona (limitare i prodotti in scatola e conservati);
    C – preferire cereali integrali, perché hanno un più basso indice glicemico, quindi un minor impatto sull’insulina e, di conseguenza sulla lipogenesi;
    D – consumare, se si è golosi, carboidrati ad alto indice glicemico nelle situazioni di ipoglicemia: al mattino a colazione e dopo un allenamento di tipo anaerobico lattacido, che sfrutta come fonte energetica appunto i carboidrati;
    E – limitare il consumo di grassi saturi a favore di quelli insaturi: in particolare, usare l’olio extravergine d’oliva, vera ricchezza del mediterraneo, “oro liquido” ricco di idrossitirosolo, un polifenolo utilissimo per la salute!



    Caricamento in corso: attendere qualche istante...

    0
    Commenti

    Chiudi
    Aggiungi un commento a Alimentazione e allenamento: consigli pratici per restare in forma...
    • * Nome:
    • Indirizzo E-Mail:
    • Notifica automatica:
    • Sito personale:
    • * Titolo:
    • * Avatar:
    • * Commento:
    • * Trascrivi questo codice:
    * campi obbligatori