Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-parto
1 5

Post cesareo: tutto quello che devi sapere

Oramai è un dato di fatto: ci sono sempre più parti cesarei. Ecco come affrontare i giorni dopo l'operazione sia dal punto di vista fisico che psicologico

adsense-foglia-300
di Valentina Cuffari

Oramai è un dato di fatto: ci sono sempre più parti cesarei. Se il tuo è stato programmato dal ginecologo per vari motivi, sicuramente avrai già avuto varie informazioni. Ma se il cesareo viene fatto durgenza? Non sarai preparata fisicamente e psicologicamente a cosa ti aspetta.

A volte non aver partorito naturalmente crea nella donna un senso di inadeguatezza e, se si è dovuto ricorrere all’anestesia totale (di solito si usa l’epidurale), non si è neppure potuto veder nascere il proprio bambino. Ma l’importante è che il nostro piccolo sia nato e che sia sano. Quindi concentriamoci esclusivamente su di lui.


Partorire con l'epidurale, un miraggio per la maggior parte delle italiane


Si dice che chi partorisce con il cesareo non può allattare. Non è assolutamente vero! L’operazione non influisce né sulla capacità di suzione del bambino né sulla produzione del latte. Semmai si possono avere problemi per via dei punti a trovare una posizione comoda per allattare, ma una volta trovata il gioco è fatto (per esempio stando distese su di un fianco con il bambino accanto).

post-cesareo

Veniamo ora alla nota dolente. Cosa ci aspetta fisicamente? Iniziamo dalla cicatrice. Sarà coperta da un cerotto e verrà medicata ogni giorno. E’ un’operazione indolore, che potrai fare anche da sola una volta tornata a casa, fino a quando non ti verranno tolti i punti (dopo 7 giorni). Dopo pochi giorni dal parto puoi fare la doccia, basta asciugare bene la cicatrice ed applicare un antisettico. Inoltre visto che l’incisione viene effettuata molto in basso, in futuro la zona interessata sarà coperta dai peli pubici e non darà alcun problema estetico. Per l’igiene intima  invece ti aiuterà i primi due giorni un’infermiera. Ma c’è chi come me il giorno dopo è già in piedi e fa da sola.


 Parto cesareo a richiesta, si può fare?


I primi giorni si sente il dolore tipico di ogni intervento addominale. L’uso della fascia elastica lo mitiga e ti contribuisce a farti sentire più sicura nell’alzarti. Prima ti muovi, prima ti riprendi! Un consiglio che posso darvi è di cercare di spostarti tenendoti alle sponde del letto o ad una sedia.



Subito dopo l’operazione avrai ancora il catetere per l’urina. Una volta tolto, potresti sentire bruciore urinando. E’ un disturbo normale e transitorio. Inoltre ti verrà attaccata una flebo per reidratarti e somministrarti i farmaci, ti verrà tolta solo dopo aver eliminato i gas intestinali, segno della ripresa della funzione intestinale bloccata dall’anestesia. In seguito potrai mangiare normalmente. Se l’attività intestinale ritarda a riprendere verrà facilitata tramite l’utilizzo di un clistere. Sono tutti fastidi che durano pochi giorni e piuttosto sopportabili.
I primissimi mesi è consigliabile non sollevare pesi o sottoporsi a sforzi eccessivi. Dopo 40 giorni rifarai il controllo dal ginecologo. Nessun problema inoltre per quanto riguarda la ripresa dell’attività sessuale, anche se dovrai aspettare un po’ per un’altra gravidanza (di solito il tempo consigliato è di 2 anni).