gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Cose che possono accadere durante il parto

/pictures/20141021/cose-che-possono-accadere-durante-il-parto-844896381[2095]x[874]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-parto

Perdere il tappo, rompere le acque, non riuscire a trattenere i bisogni: ecco un elenco di cose che accadono spesso durante il parto

COSA SUCCEDE IN SALA PARTO - In sala parto possono accadere cose davvero molto strane, inaspettate e a volte imbarazzanti. L’importante è arrivarci preparate e non sconvolgersi per ciò che potrebbe succedere.

Ad esempio, fare la cacca sul lettino durante il travaglio è una delle più comuni paure delle donne incinte alla vigilia del parto. Eppure è una circostanza piuttosto diffusa e frequente. Il corpo sta espellendo un intero essere umano, insieme ad un gran numero di altre cose, quindi è piuttosto normale defecare durante il travaglio per effetto delle spinte.

Se può farvi sentire meglio il personale medico è piuttosto abituato a tutto ciò ed è ben preparato a questa evenienza: ripulirà tutto nel giro di pochi minuti senza battere ciglio.

gpt native-middle-foglia-parto

Stesso discorso va fatto per la pipì. Il pavimento pelvico è impegnato nello spingere per far uscire il bambino ed è già duramente provato dai nove mesi di gravidanza: insieme al bambino, al muco, al sangue e a tutto il resto vi capiterà certamente di non riuscire  trattenere la pipì.

Magari dopo il parto cercate di impegnarvi in un allenamento per rieducare i muscoli pelvici con gli esercizi di Kegel.

E ancora, riuscite a immaginare la strana, per qualcuna fastidiosa, sensazione di non avere più controllo del proprio corpo? Accade con l’anestesia epidurale che addormenta il corpo dal bacino in giù. Le infermiere potrebbero dovervi spostare o alzare le gambe: saranno dei pezzi di cemento e voi non potrete collaborare in alcun modo perché non sentirete più le gambe.

Sala parto, cosa fa chi vi assiste

E dopo il parto aspettatevi di perdere molto sangue per un bel po’ di giorni. Fate scorta di assorbenti (quelli molto grandi per i primi giorni dopo il parto) e indossate abiti che potrete sporcare senza preoccuparvene. L’emorragia post parto dura tra le due e le sei settimane dopo la nascita e man mano che l’utero si ripulisce le perdite si fanno più chiare e leggere per sparire del tutto.

Insomma, queste sono solo alcune delle cose bizzarre e un po’ fastidiose che potrebbero accadervi in sala parto. Non dovete imbarazzarvi, ma anzi arrivare preparate a quel momento, abbassare le inibizioni e prepararvi a vivere una delle esperienze più naturali della vita di una donna.

gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0