gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Parto in Italia: la maggioranza sceglie un ospedale pubblico

/pictures/20150225/parto-in-italia-la-maggioranza-scegli-un-ospedale-pubblico-2670846390[4240]x[1766]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-parto

La maggioranza delle donne sceglie di partorire in una struttura pubblica. I dati contenuti nel X Rapporto sull'evento nascita in Italia

Partorire in Italia

Come si partorisce in Italia?

A delineare i contorni dell'evento nascita nel nostro Paese è il decimo Rapporto sull'evento nascita in Italia del ministero della Salute e curato dall'Ufficio di Statistica sulla base dei dati rilevati nel 2011 dal Certificato di Assistenza al Parto.

Vediamone i punti principali.

  • Gravidanza

Il percorso della gravidanza è sempre molto medicalizzato. Ad esempio nell'85% dei casi il numero di visite ostetriche supera le quattro consigliate e nel 73,1% dei casi vengono effettuate più delle 3 ecografie raccomandate. Nell'1,43% dei casi la gravidanza è frutto di tecniche di procreazione assistita

  • Parto

L'88% delle donne sceglie di partorire in un ospedale pubblico, l'11,9% sceglie una cura privata o accreditata. Il 61,8% dei parti ha luogo in strutture sicure, cioè in quelle dove vengono effettuati almeno mille parti all'anno. ma un 10% di donne partorisce anche in centri nascita che fanno meno di 500 parti annui e quindi che non rispettano uno dei principali parametri di sicurezza stabiliti dal Ministero della Salute.

  • Le mamme italiane

Nel 2011 l'età media delle madri è stata di 32,6 anni, 29,4 anni per le mamme straniere che rappresentano il 20% delle neomamme.

  • Nascita

Il 93% dei parti avviene a termine ma nel 36,7% dei casi si partorisce con un taglio cesareo e questa percentuale è alta soprattutto nei centri nascita piccoli. Il tasso di mortalità infantile nel primo anno di vita è stato di 3,01 ogni 1000 nati vivi. Nel 90,6% dei casi la donna ha accanto il padre del bambino (con esclusione dei cesarei), nell’8,15% la futura mamma viene assistita da un familiare e nell’1,26% da un’altra persona di fiducia

  • Il parto

Il 93% delle nascite avviene a termine. Nel 2011 quasi il 36,7% dei parti è avvenuto con taglio cesareo. Nei punti nascita più piccoli l'incidenza dei cesarei è maggiore.

gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0