gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Partorire con l'ipnosi: tutto quel che bisogna sapere

L'ipnosi conversazionale può essere un efficace metodo per gestire il dolore del parto. Ecco quel che bisogna sapere

La data del parto si sta avvicinando e la paura del dolore comincia a farsi sentire sempre più? Perchè non prendere in considerazione l'idea di partorire con l'ipnosi?


Tutte le fasi dal travaglio al post parto


Esiste un metodo chiamato "ipnosi conversazionale" che è diverso dall'ipnosi classica e può aiutare la donna a gestire meglio i momenti di dolore.

Come prepararsi?
E' bene parlarne con l'anestesista o con l'operatore che ci seguirà durante il travaglio. Nei colloqui preliminari si discuterà della scelta di un luogo sicuro, cioè quello spazio mentale nel quale la donna può rifugiarsi quando sente troppo dolore.
 

Cinque posti più strani dove si sono rotte le acque


Ciò implica, dunque, che per partorire con questo tipo di ipnosi è necessario fare una certa preparazione durante la gravidanza per arrivare pronte al momento del parto e capaci di utilizzare le tecniche apprese.

Ma come funziona l'ipnosi conversazionale durate il travaglio?
L'operatore induce nella partoriente uno stato ipnotico usando parole di conforto dal tono monotono provocando una cosiddetta "confusione mentale" . La donna è consapevole di ciò che sta accadendo ma riesce a distaccarsi dalla sensazione di dolore rifugiandosi in un luogo mentale sereno e riposante.
Questa pratica può accompagnare la donna anche nei momenti successivi al parto, durante l'espulsione della placenta.
 

ipnosi-per-partorire


Quando ha raggiunto il suo luogo sicuro la donna chiude gli occhi e si rinchiude in se stessa, spiegano gli esperti, le sue palpebre sono socchiuse e il respiro è profondo.
Si tratta di una tecnica che consente di partorire con maggiore energia e serenità ed è anche più rassicurante per il papà.


Fonte: Magic Maman
 

gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0