gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Basta forcipe in sala parto: arriva il sacchetto gonfiabile

L'Organizzazione Mondiale della Sanità promuove un nuovo metodo per aiutare il bambino a nascere

Il suo inventore, l'argentino Jorge Odon, lo chiama affettuosamente "cavatappi" e racconta che l'idea gli è venuta proprio guardando su Youtube un video che spiegava come riuscire ad estrarre un tappo di sughero caduto all'interno della bottiglia.

La ventosa e il forcipe


Il sistema, insomma, sarebbe lo stesso. Si tratta di un sacchetto gonfiabile che aiuta il bambino ad uscire dal canale del parto in modo molto più soft rispetto a quanto accade quanto si usa il forcipe o la ventosa.

Questi strumenti possono rappresentare un pericolo per il bambino, perchè possono provocare traumi alla testa.
Invece questo nuovo dispositivo Odon è molto più delicato e gentile, ma egualmente efficace.


Cesareo o naturale? I 10 ospedali italiani in cui si effettuano meno cesarei


Parola dell'Organizzazione Mondiale della Sanità che ha valutato attentamente l'invenzione di Odon - che è stata costruita in casa del suo inventore ed è stata poi premiata dalla United States Agency for International Development e dalla Grand Challenges canadese - e ha dato la sua approvazione.

Ma in cosa consiste questo strumento?
Si tratta di un sacchetto gonfiabile in polietilene che si fissa intorno alla testa del neonato, si gonfia e si tira aiutando il neonato ad uscire senza traumi nè difficoltà. Non solo, aiuterebbe anche a ridurre il rischio che il bambino entri in contatto con potenziali genti infettivi della madre (ma non i caso di Hiv).

odon-device


Come ricorda Mario Merialdi, coordinatore capo dell’Oms nel settore salute materna e perinatale, "circa il 10 per cento dei 137 milioni di nascite in tutto il mondo ogni anno, hanno potenzialmente gravi complicazioni. Circa 5,6 milioni bambini nascono morti o si spengono dopo poche ore di vita. Circa 260.000 donne muoiono di parto. Il problema può verificarsi quando la testa di un bambino è troppo grande o viene bloccata dalle contrazioni di una madre esausta".

In questi casi il dispositivo Odon potrebbe rivelarsi molto utile, così come nei Paesi in via di Sviluppo, nei parti rischiosi o per prevenire il ricorso al parto cesareo.
gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0