gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Il parto cesareo aumenta il rischio di allergia nei bambini

Un nuovo studio scientifico dimostra che i bambini nati con parto cesareo hanno maggiori probabilità di soffrire di allergie dopo i due anni

I bambini nati con il parto cesareo rischiano maggiormente, rispetto a quelli nati con parto naturale, di soffrire di allergie dopo i primi due anni di vita. L'allarme viene lanciato da un recente studio condotto da Christine Cole Johnson dell'Henry Ford Hospital. Secondo questa recente ricerca, infatti, i bimbi nati col cesareo hanno "cinque volte in più le possibilità di sviluppare allergie nel corso dell'infanzia rispetto ai bambini nati con parto naturale".



LEGGI ANCHE: Cesareo o naturale? I 10 ospedali italiani in cui si effettuano meno cesarei



La ricerca, che è stata svolta in collaborazione con il National Institute of Allergy and Infectious Diseases ed è stata presentata al Meeting annuale dell'American Academy of Allergy, Asthma and Immunology a San Antonio, ha monitorato 1.258 neonati nati tra il 2003 e il 2007. I neonati sono stati visitati ad un mese, a sei mesi, ad un anno e a due anni. E sono stati analizzati anche i dati rilevati dal cordone ombelicale, dai campioni di sangue dei bambini e dei genitori, dal latte materno, dalla polvere di casa e dalla storia delle allergie di famiglia.

Sono stati presi in considerazione anche quegli aspetti che potrebbero determinare allergie nei bambini, dalla presenza di animali domestici all'esposizione al fumo, dalla storia clinica della famiglia (casi di allergia precedenti) all'uso di farmaci durante la gravidanza da parte della mamma.



gpt native-middle-foglia-parto




Ed i risultati hanno confermato che, escludendo una eventuale predisposizione alle allergie, i bambini nati con cesareo hanno una "maggiore propensione alle allergie quando sono esposti ad alti livelli di comuni fonti allergiche domestiche (cani, gatti e acari della polvere)".



LEGGI ANCHE: Metodo Stark, il taglio cesareo non invasivo



E questo sarebbe determinato proprio dal fatto che i bambini, per nascere, non sono passati attraverso il canale del parto, che li avrebbe esposti ai "batteri" della madre, rendendoli in qualche modo più forti. Questo studio rafforza anche quella che viene chiamata "ipotesi dell'igiene" e cioè la relazione che ci sarebbe tra lo sviluppo di allergie durante l'infanzia e l'eccesso di pulizia nell'ambiente in cui si vive. Questo non vuol dire che i bambini si devono far crescere nella sporcizia, ma diventare maniache della pulizia può rendere i bambini più vulnerabili nel momento in cui entrano in contatto con germi e batteri, magari semplicemente andando al parco giochi, proprio perché il sistema immunitario del bambino non si è sviluppato molto vivendo in un ambiente troppo "sterile".
gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0