gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Due uomini provano i dolori del parto

Due presentatori olandesi hanno accettato di sottoporsi a un esperimento per provare sulla propria pelle cosa vuol dire partorire

Quante volte di fronte al nostro compagno che non riesce ad alzarsi dal letto a causa di qualche decimo di febbre sospiriamo "e meno male che non hai dovuto partorire?".

Può sembrare ormai un luogo comune, ma proprio per sperimentare i dolori del parto (LEGGI) e dimostrare tutto il loro coraggio due presentatori olandesi, Dennis Storm e Valerio Zena, hanno accettato di partecipare al programma televisivo Proefkonijnen - che propone prove estreme ai partecipanti - e di farsi applicare degli elettrodi per sentire i dolori del parto.


LEGGI ANCHE: Come affrontare la paura del parto in 10 mosse


Il sistema ha prodotto una serie di scariche elettriche sull'addome, progressivamente sempre più potenti, per simulare il travaglio in atto e le contrazioni. Tutto avrebbe dovuto durare due ore, con scariche di volta in volta più intense per dare una dimostrazione concreta di cosa voglia dire mettere al mondo un bambino (LEGGI).

Il risultato?
All'inizio i due erano fiduciosi delle loro capacità e si sono stesi sul letto ridendo e scherzando tra loro, in una sorta di cameratismo maschile, ma poi con il passare del tempo e l'aumentare del dolore le cose si sono fatte difficili.
Come si vede nel video a un certo punto Valerio si toglie gli elettrodi e rifiuta di andare avanti.
Decide di sedersi distante a rifocillarsi con dei biscottini.


LEGGI ANCHE: Come superare la paura del parto


Dennis invece non si da per vinto e va avanti fino alla fine contorcendosi per il dolore, alzandosi, camminando avanti e indietro, lanciando urla lancinanti e facendosi guidare dall'ostetrica nella respirazione e nel training autogeno (LEGGI):
Alla fine viene premiato con un bel bambolotto infagottato in una copertina.

Guardare il video per credere!

gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0