gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Cure di bellezza post parto

Dopo la trepidante attesa dei 9 mesi, le emozioni del parto e l’enorme felicità che ci assale quando i nostri occhi incontrano per la prima volta quelli di nostro figlio, cosa ci aspetta?

di Elisa Mezzetti


OK! Il più è fatto . . . ed ora ?!

Dopo la trepidante attesa dei 9 mesi, le emozioni del parto (LEGGI) e l’enorme felicità che ci assale quando i nostri occhi incontrano per la prima volta quelli di nostro figlio, cosa ci aspetta?



LEGGI ANCHE: Pelle, capelli e depilazione in gravidanza, cosa c'è da sapere


Molte di noi sperano di ritornare in forma (LEGGI) nel più breve tempo possibile ma i cambiamenti che sono avvenuti nel corpo di una mamma spesso lasciano noi donne piene di dubbi:


“Riavrò la mia pancia piatta?”


“Riuscirò a perdere i chili in eccesso?”


“Questi capelli smetteranno mai di cadere?”


Se poi pensiamo alla tempesta ormonale che stiamo affrontando e che ci fa sentire spesso stanche, tristi e inadeguate, bèh il quadro idilliaco che ci eravamo dipinte sembra non avere niente a che fare con la tela grezza che stiamo vivendo. Perciò, bando alle ciance mamme ed affrontiamo uno alla volta i problemi che insorgono nei mesi successivi al parto.



LEGGI ANCHE: In gravidanza tinture per capelli si o no?


Partiamo dai capelli: durante la gravidanza erano diventati folti, lucidi e robusti ma ora appaiono più fragili e cadono abbondantemente (LEGGI). Anche se sembra impossibile non preoccuparsi quando si vedono cadere quotidianamente molti capelli, si deve pensare che si tratta di una situazione momentanea dovuta alle variazioni ormonali tipiche del periodo successivo al parto, e che presto tutto rientrerà nella norma.


Nel frattempo, per non peggiorare la situazione, è meglio evitare le tinture, tra l’altro sconsigliate in caso di allattamento, e i lavaggi troppo frequenti con shampoo troppo aggressivi.
Un aiuto naturale può invece arrivare dall’utilizzo dei semi di miglio. E' uno dei cereali più ricchi di minerali; contiene acido silicico, fosforo, magnesio, calcio, ferro, zolfo, fluoro e potassio. Contiene anche 11 aminoacidi, vitamina B1, vitamina B2, nicotinamide. Il suo apporto in silicio ha una importante azione nutrizionale sui capelli, le unghie e la pelle. Nei paesi orientali, dove è ancora largamente usato nell'alimentazione quotidiana, uomini e donne possiedono capelli folti, brillanti e resistenti. Se il gusto del cereale non dovesse piacere, esistono in commercio dei preparati a base di olio di miglio da assumere come cura, per un paio di mesi.

cure-di-bellezza-post-parto

Altro problema spesso riscontrato dalle neomamme è la stanchezza sommata alla scarsa capacità di concentrazione. In questo caso l’assunzione di magnesio può venirci in aiuto.
Fra gli alimenti che contengono magnesio ricordiamo, fra gli altri, il cacao, la soia, le mandorle, il fagiolo bianco, le nocciole, i fiocchi di avena, il pane integrale, le lenticchie, la crusca, i vegetali verdi e le banane.
Perciò un’ottima merenda per le neomamme può essere composta da 3 o 4 mandorle ed un quadretto di cioccolato fondente (utile anche per accontentare il palato!!!).

 

LEGGI ANCHE: Dimagrire senza diete ed esercizi in 15 mosse

 

 

Dopo gravidanza e allattamento il seno e la pancia meritano ogni attenzione per contrastare il rilassamento e la perdita di tonicità dei tessuti. Molta costanza insieme all’aiuto dei cosmetici, idromassaggi e ginnastica specifica, possono dare risultati molto soddisfacenti.
Idratare, nutrire, tonificare e migliorare l’elasticità della pelle sono le operazioni necessarie, possibili grazie ai principi attivi contenuti nelle varie formulazioni presenti in commercio (olio, gel, crema o lozione).


Per rinvigorire i tessuti del seno bastano spugnature o docce fredde locali, dato che la bassa temperatura ha un effetto vasocostrittore e quindi rassodante. Inoltre getti di acqua fredda e calda, alternati per qualche minuto, sono una vera e propria ginnastica per il seno: stimolano i vasi sanguigni a contrarsi e dilatarsi successivamente migliorando la circolazione e favorendo l’ossigenazione della pelle, con il risultato di un seno più roseo e turgido. Infine bastano pochi e semplici esercizi da praticare quotidianamente a casa per migliorare l’aspetto del seno. Uno classico è quello di tenere le mani giunte all’altezza del naso e di spingere e rilassare i palmi uno contro l’altro con forza (tre serie da 10-15 ripetizioni).

 

LEGGI ANCHE: Post parto, esercizi facili per tornare in forma

 

 

Per la pancia, come è ovvio, l’esercizio migliore sono gli addominali (LEGGI) ma attenzione, non bisogna voler riconquistare una muscolatura perfetta in qualche giorno, quando ci sono voluti nove mesi perché si distendesse. Bisogna fare della ginnastica regolarmente e in maniera progressiva, globalmente, rieducando non solo i muscoli addominali (i più visibili), ma anche e soprattutto il perineo e i dorso-lombari, per una corretta posizione della colonna vertebrale.
All'inizio sarà sufficiente un po' di attività fisica moderata (passeggiate, nuoto) per poi passare ai veri e propri addominali quando saranno trascorsi almeno 40 giorni dal parto (2 mesi in caso di cesareo).

Ricordiamoci anche che una regolare attività fisica ci permetterà di perdere facilmente quei chili in eccesso che sembra non ci vogliano abbandonare.


Al termine dell’allattamento, e solo allora, potremo concederci una dieta dimagrante ma sono sicura che seguendo una corretta alimentazione e i consigli fin qui dispensati non ne avremo nemmeno bisogno!

gpt native-middle-foglia-parto

gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0