gpt skin_web-parto-0
gpt strip1_generica-parto
gpt strip1_gpt-parto-0
1 5

Episiotomia: un taglio che fa polemica

L’episiotomia è un piccolo intervento chirurgico che si effettua durante il parto, alla fine del periodo espulsivo, per agevolare la nascita del bambino. Ma è possibile evitarlo?

L’episiotomia è un piccolo intervento chirurgico che si effettua durante il parto, alla fine del periodo espulsivo, per agevolare la nascita del bambino.


LEGGI ANCHE: Un video sull'episiotomia e le lacerazioni durante il parto


Consiste infatti nel taglio del perineo (muscolo situato tra la vagina e l’ano) che può essere effettuato lateralmente, ossia dal basso della vagina verso la natica, o verticalmente. La ferita viene poi suturata con punti riassorbibili. Questa tecnica viene utilizzata principalmente per prevenire lacerazioni gravi o il ricorrere all’utilizzo della ventosa, del forcipe o della manovra di Kristeller.


episiotomia_5

Come tutte le operazioni chirurgiche, anche l’episiotomia comporta l’adozione di qualche accorgimento per minimizzare i dolori che si possono sentire nei primi giorni, ricorrendo ad esempio alla ciambella quando ci si siede. Per favorire la cicatrizzazione può essere utile cambiare spesso l’assorbente, utilizzare  prodotti specifici e ad azione disinfettante per l’igiene intima, come l’eosina, ed un asciugacapelli al posto della salvietta per asciugarsi. Generalmente nel giro di un mesetto si ritorna completamente in sesto, possono però manifestarsi fastidi con la ripresa dei rapporti sessuali (a causa della ridotta elasticità dei tessuti) ed episodi di incontinenza urinaria, dato che la muscolatura del pavimento pelvico risulta infragilita. Con un po’ di pazienza e qualche esercizio di rieducazione del perineo potrete comunque ritornare velocemente alla normalità.


LEGGI ANCHE: Parto: le fasi del travaglio



Sappiate che è possibile ridurre il ricorso all’episiotomia, se durante la gravidanza vengono eseguiti il massaggio perineale con olio di mandorla e la ginnastica del perineo, al fine di renderlo più morbido ed elastico; nei corsi pre-parto generalmente viene insegnato come praticarli al meglio. Potrete inoltre unire l’utile al dilettevole, coinvolgendo il vostro partner in questo momento di preparazione al parto.



LEGGI ANCHE: L'episiotomia: cos'è e perchè si pratica



Molte future mamme si chiedono se l’episiotomia sia preferibile al rischio di una lacerazione spontanea. Qualunque sia il vostro pensiero in merito, approfittate dei mesi di gestazione per informarvi presso la struttura in cui andrete a partorire, accertandovi con il vostro ginecologo e/o ostetrica di fiducia circa il rispetto delle tempistiche naturali del parto e l’utilità della ginnastica e del massaggio per la tonicità del perineo

A cura di Antonella Galante
gpt native-bottom-foglia-parto
gpt inread-parto-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-parto-0