PianetaDonna

Il parto che auguro ad ogni donna

Il 15 settembre 2007 erano già passati 6 gg dalla DPP, un’eternità per me che sognavo quel momento da anni! Mi svegliai prima delle 5.00 quel giorno, scesi a far colazione e dopo un po’ mi accorsi che sentivo delle fitte regolari, ogni 3 minuti.. e capii che il gran giorno era arrivato! Aspettai che scendesse mia madre verso le 6.30 (vivevo con i miei genitori visto che al quinto mese di gravidanza avevo deciso di lasciare il mio ragazzo) e glielo dissi. Le dissi anche che poteva portare i miei fratelli a scuola.. io nel frattempo mi sarei preparata. Furono ore bellissime, con la musica in sottofondo mi preparai con tutta la calma del mondo, ringraziando Dio e ripetendo quella data, 15 settembre 2007, il giorno in cui avrei conosciuto la mia bambina! Le contrazioni ora erano un po’ più forti ma io ero molto serena.. Infatti partimmo verso l’ospedale alle 9.00. Mezz’ora dopo ero lí, dilatazione di 3 cm. Scelsi la sala travaglio, verde, e misi la camicia da notte (la stessa
che usó mia madre per il suo ultimo parto). Accanto a me c’era lei che moriva dalla paura ma non me lo dava a vedere per non agitarmi.. Arrivò anche la mia migliore amica col marito, e con loro me ne stetti a chiaccherare fino alle 11.00, quando le contrazioni erano diventate veramente forti.. Allora mi fecero il monitoraggio per un’ora, e quando mi visitarono, l’ostetrica disse: “8 cm, sei pronta per partorire:)” E così con mia grande sorpresa, viste le poche ora di attesa, ruppe il sacco. Non ricordo il dolore.. ma sí la paura di non farcela negli ultimi minuti! Temevo per la mia bambina! Ma dopo poche spinte, e con l’incoraggiamento da parte di mia madre, alle 12.42 arrivò Abigail, il dono più bello che avessi mai ricevuto!  Non é stato facile poi.. ma credo che il mio coraggio mi abbia premiato, perché un anno dopo ho conosciuto l’amore della mia vita, con cui mi sono sposata, e tra poche settimane nascerà il nostro secondo figlio.

Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!

<
2 Commenti

2 risposte a “Il parto che auguro ad ogni donna”

  1. giorgia dice:

    01 mar 2011 alle 09:50

    mio Dio….sembra un romanzo…..complimenti davvero per tutto!!!!!! tanti auguri!!!

  2. pachamama dice:

    09 mar 2011 alle 22:14

    Grazie! Ora che rivivró quest’esperienza spero di essere altrettanto fortunata.. in ogni caso grazie a Dio al mio fianco ci sarà il mio amore questa volta e non vedo l’ora che anche lui possa provare quest’emozione così grande!


Lascia un commento