PianetaDonna

Mio figlio, dal futuro, ricorda Steve Jobs


A quattro anni, se eri nato nel 2007, poteva capitarti di usare senza essere sgridato, un telefono di quelli che usavano i grandi. Ti sembrava un gioco perchè con un dito vedevi il video de “Le tagliatelle di nonna Pina” e spostando il dito sullo schermo arrivavano i Teletubbies.

Io non lo sapevo chi lo aveva inventato, però era un telefono diverso da quello che aveva la nonna o quello della mamma. Questo telefono che aveva il mio papà era facile da usare, era come un gioco, io allungavo un dito ed era come disegnare senza matita e senza pennarelli.

A volte, con i miei amichetti litigavamo per usarlo.

Poi ce n’era uno più grande, un telefono che sembrava uno schermo del pc staccato dal pc, e con il mio dito, le meraviglie si ripetevano anche lì, più in grande.

Quel signore che ha inventato il telefono e il telefono grande che poi ho capito si chiamava iPad, è morto mentre io compivo quattro anni, e la mia mamma mi ha detto che è volato in cielo un mago. Non un mago col cilindro, un mago moderno, alto, magro e un pc al posto delle colombe bianche.

ps. questo post è solo un’invenzione, mio figlio di anni ne ha 4 adesso e nel futuro non so se ricorderà così Steve Jobs. Io però gliene parlerò e gli dirò che con i sogni, il lavoro e la genialità, con la forza di un’idea non si muore mai, si rimane nelle persone alle quali si è cambiata la vita

Steve Jobs e le altre persone delle quali parlare ai nostri figli

nella foto mio figlio e i suoi amichetti alle prese con le apps Apple

Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!

<
1 Commento

Una risposta a “Mio figlio, dal futuro, ricorda Steve Jobs”

  1. sara dice:

    06 ott 2011 alle 22:49

    molto carino il tuo racconto….rispecchia la pua realtà…mio fratello ha un telefono così e mia figlia di 4 anni ( compiuti il 19 settembre) lo adora!!! la cosa favolosa è che lo sa usare come se qualcuno gliel’avesse insengnato…in realtà fa tutto da sola…è come se questa tecnologia le appartenesse….e forse, è proprio così…addio steve…grande genio!!!!


Lascia un commento