PianetaDonna

Comportamenti pro e contro la balbuzie

Nella seguente elenco, vengono segnalate quelle modalità con cui i genitori si rivolgono al bambino che mantengono e aggravano le sue difficoltà di parola, allo scopo di indurre loro a modificare i comportamenti scorretti per migliorare l’andamento della balbuzie.

COMPORTAMENTI CHE OSTACOLANO
Completare le frasi del bambino
Correggerlo, criticarlo e cercare di modificare il suo modo di parlare o di pronunciare le parole.
Imporgli di recitare, raccontare o leggere ad alta voce di fronte ad amici e parenti.
Interromperlo mentre sta parlando.
Mantenere un ritmo frenetico di vita.
Parlargli velocemente e contemporaneamente richiedendogli di moderare la velocità dell’eloquio.
Pressarlo a finire la frase o il discorso.
Richiedergli di parlare più rapidamente con più pressione o in maniera più matura.

Mentre, nella sottostante tabella, allo scopo di aiutare la famiglia a comunicare con il loro figlio balbuziente in modo costruttivo, si consiglia quali modelli verbali e comportamenti educativi siano più indicati per favorire la sua fluenza.

COSE CHE AIUTANO IL BAMBINO QUANDO BALBETTA
Ascoltare pazientemente cosa il bambino dice e non come lo dice. Rispondere al messaggio invece che alla balbuzie.
Permettere al bambino di completare l’esposizione  del proprio pensiero senza interruzioni.
Mantenere, mentre il bambino sta parlando,   un normale contatto oculare.
Lasciare che il bambino possa esprimersi con parole sue senza   intervenire nelle correzioni o anticipando il suo pensiero.
Dopo che il bambino ha parlato, ripetere fluentemente  e in maniera rilassata alcune sue parole.  Attendere un secondo o poco più prima di rispondere al  bambino. Serve a mantenere un ritmo della parola più tranquillo e può aiutare la sua espressione verbale.
Dedicare al bambino almeno 5 minuti al giorno per  colloquiare con lui tranquillamente e senza fretta. Manifestare al bambino di volergli bene indipendentemente dalla sua balbuzie.

Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!

<
Non ci sono commenti

Lascia un commento