PianetaDonna

Allattamento: 5 consigli per risparmiare quando si allatta

Un errore comune a molte neo mamme e a molti genitori è pensare di avere bisogno di attrezzatture particolari, durante l’allattamento al seno. Vediamo insieme alcuni consigli per evitare di comprare cose inutili e quindi risparmiare:

- Latte in polvere: Spesso i genitori sono spesso consigliati in maniera sbagliata di tenere il latte in polvere in casa per qualsiasi evenienza. E’ anche dimostrato che che i genitori sono più propensi ad offrire il latte in polvere quando ce l’hanno in casa, soprattutto quando il bambino piange di notte. Ma un neonato piange per diverse ragioni e i genitori devono imparare a capire se il bambino succhia abbastanza latte. Quindi non è necessario tenere in casa il latte in polvere, che è oltrettutto è molto costoso.

- Biberon: Dare da bere a un neonato non è necessario, perchè il bambino allattato al seno ha già tutti i liquidi necessari, anche nelle giornate più calde.

-Crema per capezzoli: Il seno ha bisogno di essere lavato solo con acqua. Alcune creme poi possono causare anche reazioni allergiche, limitatevi ad usare creme per il seno solo se necessario e sotto controllo medico.

- Tiralatte: questo accessorio è utile soprattutto alle mamme che lavorano. Però non è necessario acquistarlo nuovo. Presso quasi tutte le farmacie o sanitarie è possibile noleggiarlo per il periodo in cui serve.

- Vestiti speciali e reggiseni allattamento: Non è necessario acquistare magliette per l’allattamento. Basterà una semplice t-shirt di cotone e una camicia da sbottonare facilmente. Per quanto riguarda i reggiseni possono andare bene anche quelli sportivi, basta che non siano troppo stretti.

Valutate bene quindi prima di effettuare un acquisto che poi potrebbe rivelarsi inutile, in fin dei conti il bambino ha principalmente bisogno del vostro affetto.

LEGGI ANCHE: Le tecniche di allattamento

foto tratta da olifafa.com

Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!

<
Non ci sono commenti

Lascia un commento