NAVIGA IL SITO

A casa dopo il parto: arrivano i parenti!

Gli amici, i conoscenti ma soprattutto i vari parenti non vedranno l’ora di conoscere il bambino, una volta tornato a casa con la madre dall'ospedale. Ma a volte le visite possono trasfomarsi in un problema per i neo-genitori

Come cambiano i neopapà con l'arrivo del bebè

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: Come cambiano i neopapà con l'arrivo del bebè

    Il cervello si modifica
    Emanuela _Cerri 15 giugno 2012
    di Akira

    Quando due ragazzi diventano dei genitori spesso, specie i primi giorni dal ritorno ospedaliero, sono attorniati da numerose persone. Gli amici, i conoscenti ma soprattutto i vari parenti non vedono l’ora di conoscere il bambino. Così i nonni (LEGGI), i fratelli gli zii,  sono tutti attorno alla nuova creatura che ha arricchito ulteriormente la famiglia.
    Tutti più o meno parlano e raccontano le loro esperienze con i bimbi piccoli, si prodigano in consigli e nonostante dovrebbe trattarsi solamente di suggerimenti, spesso si aspettano che vengano seguiti all’istante e messi in pratica immediatamente.

    Tutti hanno da dire qualcosa in merito all’allattamento (LEGGI), alla cura del piccolo, al modo più idoneo per addormentare il bambino fino al modo di non viziarlo se piange, lasciandolo anche urlare tutta la notte.


    LEGGI ANCHE: Genitori e parenti, liti per i regali dei bambini



    I primi momenti con il bambino dovrebbero essere vissuti in intimità dai neo-genitori, che hanno affrontato nove mesi bellissimi ma anche stancanti emotivamente. La mamma ha appena superato il momento doloroso e stancante del parto. Un momento doloroso nel vero senso del termine, oltre che emotivamente provante (LEGGI). Alla neo-mamma non serve altro che riposo, per quanto sia possibile allattando e curando un neonato, e tranquillità.
    Per questo sta al buon senso delle persone non piombare in una casa dove è appena tornata una mamma provata dal parto con un bimbo piccolo che deve imparare a conoscere.

    Là dove questo buon senso non sia presente la sincerità è necessaria, sincerià e schiettezza nel far capire che le visite sono gradite preferibilmente in certi orari e su appuntamento non è mancanza di rispetto verso amici e familiari.
    Cercare di chiarire spiegando che così i genitori possono “considerare” meglio chi li è andati a trovare e far sentire gli ospiti comunque graditi, permettendo alla mamma di avvalersi di qualche minuto in più di riposo tra una visita e l'altra.


    LEGGI ANCHE: LA PRESENZA DEI NONNI NELLA CRESCITA DEI BAMBINI


    In più questa organizzazione evita di far fronte a flotte di amici e parenti che si presentato tutti nel medesimo istante. Troppa confusione non giova al neonato che può irritarsi ancora di più, piangere a dirotto e creare uno stato di panico nella mamma che deve far fronte a tutte le supposizioni possibili che le vengono propinate sul perché sia così poco tranquillo quando la soluzione sta nel rendere quieto l’ambiente, senza altre opinioni in merito.

    Un altro aspetto fondamentale da chiarire subito è far capire chi sono i genitori del neonato. Sembra una cosa superflua ma spesso i nonni, certamente più riposati e con il loro bagaglio di esperienza, si sentono subito in grado di affrontare il bambino e di occuparsene loro, e non si rendono conto che il loro modo di imporre le loro idee non giova ai neo- genitori che possono sentire svilito il loro ruolo.

    Spesso l’inesperienza con i neonati fa dimenticare che la natura ha fornito la mamma (FAI IL TEST), ma anche il papà di un istinto genitoriale che permetterà loro di capire immediatamente il loro piccolo, contrariamente a quanto pensa chi ha avuto alle spalle decenni di esperienza con i bambini.


    LEGGI ANCHE: Le regole dello zio


    I consigli sono sempre ben accetti, ma devono essere costruttivi e devono avere il fine comune che è la salvaguardia del nuovo arrivato e la serenità familiare; se così non dovesse essere i consigli diventano solamente imposizioni e sviliscono il lavoro che i genitori stanno portando avanti da nove mesi.

    D’altra parte però, anche i genitori del piccolo devono portare rispetto nei confronti dei nonni che si prodigano di consigli solo perché pensano che possano essere utili. Come in ogni occasione in cui sono presenti molte persone con divergenze di idee la comunicazione è l’unico modo idoneo a creare serenità familiare. Non deve essere perso di vista il vero importante obiettivo: la serenità del piccolo e di questa nuova famiglia che lavora per trovare assieme un equilibrio familiare (LEGGI).

    In pratica i neo-genitori hanno bisogno di sentire che, se hanno necessità di essere aiutati possono comunque chiedere aiuto, domandare un consiglio, essere supportati nei momenti difficili, ma è giusto rispettare la loro intimità e osservare da lontano la crescita di una nuova famiglia.


    Caricamento in corso: attendere qualche istante...

    2
    Commenti

    fran venerdì, 15 giugno 2012

    sincerità

    io sono stata sincera da subito e ho fatto girare la voce che fino a un certo giorno gradivamo stare soli per abituarci e prendere i nuovi ritmi. e se qualcuno si è offeso..problemi suoi

    n° 2
    dolceserena domenica, 23 agosto 2009

    a casa dopo il parto:arrivano i parenti

    Io sono diventata mamma da poco,e appena sn tornata a casa sn cominciati a venire i parenti specialmente quelli di mio marito,si è una bella cosa ma a un certo punto mi sono cominciata a stancare perchè essendo numerosi stavano venendo tutti i giorni,poi zii con figli maleducati e dovevo tenere a bada mio figlio+i figli degli altri prima ke mi distruggevano casa,infatti sn stata kiara cn mia suocera che per il momento nn avrei voluto nessuno,dopo sn cominciati a venire quando me la sentivo..sinceramente si è vero ke i parenti vogliono vedere il bambino ma non è detto x forza,ci saranno altre occasioni x farlo..non è questione di egoismo è questione di rispetto,specialmente essere tornata a casa,ho subito il cesareo perchè nel momento in cui mi avevano attaccato la flebo x stimolare si erano rotte nel giro di5min le acque e il cuore del bambino si era fermato menomale che se ne era accorto x primo mio marito stando vicino a me che nel tracciato nn si sentiva +nulla e quindi ho dovuto fare un intervento veloce e grazi alla mia ginecologa l'ha salvato velocemente aveva il cordone intorno al collo di un giro,va beh l'importante che sia andato tt bene,quello ke dico che nn hanno rispetto senza pensare aspettiamo ora è tornata sicuramente vuole riposare,stare cn il marito essendo neogenitori..no nn se ne fregano nulla...come mio cognato gli voglio bene x me è cm un fratello grande essendo figlia unica ma nn sopporto la sua presenza ogni santo giorno a casa...infatti l'ho fatto capire,non dico ke nn devi venire ma nemmeno tt i giorni,nn sai se abbiamo da fare...vorrei anche le vostre esperienze e consigli...ciao a tutti!

    n° 1
    mammapuffa sabato, 29 dicembre 2012

    R: a casa dopo il parto:arrivano i parenti

    sono mamma da un anno da premettere 1 nipote da entrambi i lati,da quando mia figlia è nata nn ho avuto un giorno di relax, casa mia è invasa perennemente da mia suocera mattina per mattina nemmeno mia madre che è molto più discreta di lei,la mia suocerina se nn viene la mattina viene il pomeriggio, da premettere che fino a 3 4 mesi fa veniva mattina e pomeriggio immaggina cosa passo io, e quando capita che non la vede un giorno è avvilita, sono arrivata al punto di dirle che non si muore se nn ci si vede ogni giorno e lei risponde vorrei vedere a te se nn la vedresti ogni giorno, ma è mia figlia le dico e lei ha scambiato il ruolo mi dice: qsta è mia figlia piccolina.ora ditemi voi come devo comportarmi nn si stanca mai di venire io sono stuffa, mio marito è contro di me figurati che se usciamo deve passare dalla mammina perchè a sua figlia la devono vedere ogni giorno, e i miei allora io nn insisto sperando che lui cambi opinione ma niente da fare, sono in crisi cosa devo fare?Se esco mi fa la solita domanda passi che mi fai vedere la bambina e nn sto qui a raccontare le sue intenzioni quando è nata mia figlia voleva portarsela a casa: sai ho preparato la carrozzina le lenzuola la copertina l'ovetto così quando me la voglio venire a prendere
    ho tutto,ma che cosa si era messa in testa; ma io sono stata tenace ho detto a voce alta che mia figlia non va da nessuna parte se non con me.Ecco qllo che passo e mia figlia è pazza per lei e qsto mi fa impazzire se c'è mia madre e la suocera mia figlia vuole andare in braccio da mia suocera ma che devo fare con mia figlia per farle cambiare idea?
    non voglio che nn la rispetti ma che non la faccia sentire la preferita aspetto che cresca un altro pò e poi vediamo come si mettono le cose.Poi un'altra cosa che mi da ai nervi sta perennemente a dirmi me la porto,oppure appena viene l'estate ti porto in giro, a mare, ma si rende conto che nn è sua figlia che devo stare al suo posto cosa devo fare rispondetemi.

    chris giovedì, 25 novembre 2010

    R: a casa dopo il parto:arrivano i parenti

    Io diciamo,"mi sn salvata"in extremis,poichè dovevamo prendere casa a due passi dai miei suoceri in un paesino non distante dalla mia città.Poi,grazie a Dio,non se n'è fatto più nulla e l'abbiamo presa in città.Se ci fossimo stabiliti lì,avrei vissuto il quasi peggiore degli incubi...I miei suoceri,con annessi gli altri parenti di mio marito,sono alquanto invadenti e li avrei avuti sempre in casa,sin dal primo giorno delle dimissioni dall'ospedale.La distanza,per quanto possibile,li terrà un pochettino più a distanza,spero,anche se dovrò comunque subire l'afflusso.Mia suocera non la sopporto;tutto quello che dice e che fa è legge e come tale DEVE essere seguito alla lettera e siccome è pure parecchio permalosa,non ammette che le si ribatta qualcosa.Per non palare dei perpetui paragoni che fa tra la figlia e me...."Carmela fa così,Carmela fa colì....."esortandomi a usare gli stessi metodi,come se fossero quelli perfetti in assoluto!Inoltre ha il pessimo vizio di baciare i bambini,spesso anche sulle labbra e se ne frega se è influenzata.

    Chiudi
    Aggiungi un commento a A casa dopo il parto: arrivano i parenti!...
    • * Nome:
    • Indirizzo E-Mail:
    • Notifica automatica:
    • Sito personale:
    • * Titolo:
    • * Avatar:
    • * Commento:
    • * Trascrivi questo codice:
    * campi obbligatori