gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Grosselterndienst: aspiranti nonni cercano "nipoti perfetti"

/pictures/20141028/servizio-grosselterndienst-nipoti-perfetti-per-aspiranti-nonni-2501518569[4000]x[1666]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Alcuni paesi europei tra cui la Germania e la Svizzera offrono un servizio un po’ particolare: gli aspiranti nonni possono trovare il nipote dei loro sogni tramite apposite agenzie chiamate Grosselterndienst

NONNI BABY SITTER - La vita adulta è un periodo intenso: tra lavoro, famiglia e bambini piccoli gli anni scorrono alla velocità della luce. In questo senso, può essere traumatico il passaggio alla terza età; alla pensione si aggiunge l’uscita di casa dei figli, che soprattutto nei paesi nordici avviene in giovane età.

Per questo motivo, in stati come Svizzera e Germania c’è generalmente più attenzione a questa fase della vita:esistono molte iniziative per gli anziani, come sport e hobby dedicati, e servizi di vario genere tra cui uno piuttosto singolare, il Grosselterndienst. Si tratta di agenzie o associazioni, talvolta a sfondo religioso ma anche laiche, che si occupano di mettere in contatto famiglie con bambini piccoli e aspiranti nonni, dai 45 ai 70 anni circa.

Il presupposto è soddisfare le esigenze di entrambi: genitori single o lavoratori che necessitano di una mano in più per gestire i bambini, magari durante le vacanze scolastiche o le malattie, e aspiranti nonni che desiderano un nipotino di cui prendersi cura.
Spesso alle famiglie è richiesto un piccolo corrispettivo economico per il babysitteraggio, ma ci sono anche associazioni di volontari che si rivolgono a nuclei familiari con problemi o disagi sociali.
L’agenzia si occupa di analizzare i candidati-nonni e cercare una famiglia adatta, sia a livello di mentalità e interessi, sia per quanto riguarda le necessità pratiche - giorni e orari in cui c'è bisogno di qualcuno che si occupi dei bambini. 

I giochi da fare con i nonni

Oppure è lo stesso aspirante nonno a poter fare la sua scelta, come indicato nel sito internet di un’agenzia di Berlino: 

E’ possibile scegliere la famiglia desiderata tra 750 profili. Tra i profili troverete bambini di tutte le età - dai neonati a bambini di 10 anni. E' importante, tra le altre cose, che il bambino viva nelle vicinanze di casa vostra. Una foto dalla vostra “futura famiglia” potrà aiutarvi nella decisione.

Anche il candidato ha qualcosa da dimostrare: ad esempio deve provare l'assenza di precedenti penali, ma anche di avere esperienza con i bambini e, in alcuni casi, è richiesta la frequentazione di un corso di Primo Soccorso.
Dopo incontri preliminari, la collaborazione tra il “nonno” e la nuova famiglia prende il via: generalmente gli incontri con il “nipote” si svolgono 1-2 volte alla settimana per circa 2-6 ore.
Solitamente, i “nonni” vengono invitati ai compleanni e alle altre occasioni speciali; può capitare che ne nasca un rapporto di affetto e di stima, tale per cui il nuovo arrivato entri davvero a far parte della famiglia.

In Germania il numero degli anziani è in aumento, e inoltre è molto alta la mobilità degli adulti che spesso si ritrovano a sposarsi e avere figli in una città lontana a quella natale, e quindi senza i nonni “biologici”. Secondo Ellen Schneider, organizzatrice di un servizio Grosselterndienst collegato alla Croce Rossa di Berlino:

E' la tipica situazione in cui tutti vincono. I nonni sono felici di trasmettere le proprie conoscenze, i genitori sono sollevati e i bambini godono del contatto con un'altra generazione.

I nonni che ogni mamma vorrebbe avere al suo fianco

Tutti felici, quindi? Oppure il fatto che un aspirante nonno possa scegliersi i nipoti da un catalogo ha un che di inquietante? E in questa situazione quali possono essere i sentimenti dei nonni biologici?
Vi piacerebbe che un servizio Grosselterndienst arrivasse anche in Italia?

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0