gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Finché suocera non vi separi | La Recensione

/pictures/20150723/finche-suocera-non-vi-separi-la-recensione-228895224[5554]x[2316]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Il conflitto con i suoceri non passa mai di moda. Ed è proprio su questo tema che si concentra il nuovo libro “Finché suocera non vi separi” di Michela Foti, avvocato, mediatrice familiare e mamma.

Finché suocera non vi separi

Il conflitto con i suoceri non passa mai di moda: la differenza rispetto al passato è che ora il “mostro di suocera” è più spesso incarnata dalla madre di lui, come testimoniano, ad esempio, trasposizioni cinematografiche come il celebre film con Jennifer Lopez. Ed è proprio su questo tema che si concentra il nuovo libro “Finché suocera non vi separi” di Michela Foti, avvocato, mediatrice familiare e mamma.

Il testo si rivolge alle nuore e in particolare alle mamme, che vedono i contrasti con la suocera esacerbati dall’arrivo dei nipotini. La prima parte prende in esame la legislazione corrente sul tema, e può essere interessante anche per chi, purtroppo, arriva a valutare la separazione “per colpa” dei suoceri. Questo fenomeno è stato recentemente riconosciuto anche dalla Chiesa, che ora concede l’annullamento del matrimonio religioso nel caso di coniuge mammone. Una posizione che fa riflettere su quanto questo atteggiamento sia diffuso, perlomeno nel nostro Paese: la difficoltà a staccarsi dalla famiglia d’origine e formarne una nuova, e quindi il rifiuto del concetto stesso di “matrimonio”, sia esso celebrato in Chiesa, in comune, o rappresentato dall’unione di fatto di due persone che vivono insieme e hanno figli.

Le testimonianze e gli articoli dal nostro blog "Nuore contro suocere"

L’annullamento del matrimonio religioso è peraltro un’arma a doppio taglio per la nuora che si ritrova clamorosamente nella posizione di terzo incomodo tra il marito e sua madre. Il concetto di annullamento implica infatti che il matrimonio è come "mai avvenuto", dunque viene a decadere anche l’obbligo del mantenimento nei casi di difficoltà economica. Per quanto invece concerne il matrimonio civile, c’è un’importante differenza: la Cassazione ha infatti ravvisato nell’eccessiva invadenza della suocera un valido motivo per divorziare dal marito, con conseguente addebito di separazione proprio a carico del coniuge “mammone”.

Tra l’altro, l’avvocatessa afferma che l’eccessivo condizionamento del figlio maschio da parte della mamma viene invocato spesso come causa della separazione: rifiutarsi di staccarsi dai genitori è un po’ come rifiutarsi di crescere, diventare adulti e assumersi le proprie responsabilità nella vita di coppia e non solo. Formare una famiglia è un compito faticoso e richiede la piena volontà di entrambi. Nel libro trova spazio anche una parentesi sulle suocere straniere; nei casi esaminati ancora una volta trova conferma il luogo comune che il "mostro di suocera" sia prevalentemente diffuso nel nostro Paese.

gpt native-middle-foglia-famiglia

Molto interessante anche l’ultimo capitolo redatto invece dalla psicoterapeuta (e mamma) Annalisa Amadesi, la quale analizza le motivazioni psicologiche alla base delle dinamiche suocera-nuora e traccia i profili delle più comuni tipologie di suocera; ma soprattutto, indica le linee di comportamento da adottare per rapportarsi al meglio con la madre del proprio compagno o marito.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0