gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Poesie per la festa dei nonni, le più belle e famose

/pictures/20150918/festa-dei-nonni-biglietti-d-auguri-poesie-e-disegni-da-colorare-951468648[5127]x[2138]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Una raccolta di poesie per la festa dei nonni, da recitare il 2 ottobre, per celebrare e dire grazie ad una delle figure di riferimento più importanti per i bambini

Poesie per la festa dei nonni

La festa dei nonni è una ricorrenza giovane, ma dal sapore antico, nata per omaggiare una delle figure di riferimento basilari nella vita di ogni bambino. Per festeggiare i nonni PianetaMamma ha pensato ad una raccolta di frasi, filastrocche e poesie da recitare, o trascrivere per accompagnare un regalino o un lavoretto fatto dai bambini.

Quando è la festa dei nonni

La festa dei nonni si celebra ogni anno il 2 ottobre e si tratta di una festa istituita dal Parlamento italiano nel 2005. Da allora questa giornata è diventata non solo un ricorrenza importante per dire grazie ai nonni, ma anche l'occasione per riflettere sul ruolo che questa figura svolge per la famiglia e la società attuale. Ma come è nata questa festa? Quali sono le sue origini? La festa dei nonni è nata negli Stati Uniti nel 1978 durante la presidenza di Jimmy Carter su proposta di Marian McQuade, una casalinga del Virginia Occidentale, madre di 11 figli e nonna di 40 nipoti. La donna inizià a promuovere l'idea di una giornata nazionale da dedicare ai nonni nel 1970, ritenendo obiettivo fondamentale delle giovani generazioni la relazione con i loro nonni, portatori di conoscenza ed esperienza. Da allora la festa dei nonni viene celebrata ogni anno la prima domenica di settembre. In Italia è stata istituira come ricorrenza civile per il giorno 2 ottobre di ogni anno con la Legge 159 del 31 luglio del 2005. Ogni anno il Presidente della Repubblica assegna a dieci nonni il "Premio nazionale del nonno e della nonna d'Italia", in base a una graduatoria compilata da un'apposita commissione. La data del 2 ottobre coincide con il ricordo liturgico degli Angeli Custodi nel calendario dei santi cattolico.

Poesie per il 2 ottobre

Per festeggiare i nonni in questa giornata dedicata solo a loro, vi proponiamo una raccolta di poesie, alcune più famose, altre inedite, ma tutte ricche di pensieri bellissimi di riconoscenza e gratitudine.

  • La nonna

Giovanni Pascoli - Tratta dai Canti di Castelvecchio 


Tra tutti quei riccioli al vento,
tra tutti quei biondi corimbi,
sembrava, quel capo d'argento,
dicesse col tremito, bimbi,
sì... piccoli, sì...
E i bimbi cercavano in festa,
talora, con grido giulivo,
le tremule mani e la testa
che avevano solo di vivo
quel povero sì.
Sì, solo; sì, sempre, dal canto
del fuoco, dall'umile trono;
sì, per ogni scoppio di pianto,
per ogni preghiera: perdono,
sì... voglio, sì... sì!
Sì, pure al lettino del bimbo
malato... La Morte guardava,
La Morte presente in un nimbo...
La tremula testa dell'ava
diceva sì! sì!
Sì, sempre; sì, solo; le notti
lunghissime, altissime! Nera
moveva, ai lamenti interrotti,
la Morte da un angolo... C'era
quel tremulo sì,
quel sì, presso il letto... E sì, prese
la nonna, la prese, lasciandole
vivere il bimbo. Si tese
quel capo in un brivido blando,
nell'ultimo sì.

Lavoretti per i nonni
  • I nonni 
di Bruno Tognolini

Ci sono delle cose
che solo i nonni sanno,
son storie più lontane
di quelle di quest’anno.
Ci sono delle coccole
che solo i nonni fanno,
per loro tutti i giorni
sono il tuo compleanno.
Ci sono nonni e nonne
che fretta mai non hanno:
nonni e nipoti piano nel tempo insieme stanno
  • Oh nonna 
di Ida Baccini

Oh nonna, tu che sai tante cose,
me lo dici dove vanno le mamme a prendere i loro piccini?
Li trovano sotto le foglie dei cavoli o nelle corolle delle rose?
Io ho guardato tante volte negli uni e nelle altre e non ci ho mai trovato nulla.
Eppure io vorrei sapere dove la mamma m’ha trovato.
- Senti, piccino: quando la notte è alta e che tutto riposa,
si odono al di fuori come dei fruscii d’ali e dei bisbigli.
Sono le vocine delle piccole anime
che le stelle seminano nell’azzurro attrversando i cieli.
Sono piccole anime di angeli che sul far del giorno, s’insinuano, tutte freddolose,
o nei tepori d’un camera o tra le foglie tenerelle degli alberi,
per esser, quando spunta il sole, bambini nelle culle o uccellini nei nidi!

Frasi per la Festa dei Nonni

Non serve una poesia lunghissima per dire ai nostri nonni quanto gli vogliamo bene, basta anche una semplice frase da trascrivere su un disegno o un biglietto originale. E i nostri "angeli custodi" saranno ancora più contenti se ad inventare un pensiero sono propri i loro nipotini. E se i bambini sono a corto di fantasia, ecco qualche idea di frase per celebrare questa ricorrenza:

  • I nonni ti vedono crescere, sapendo che ti lasceranno prima degli altri. Forse è per questo che ti amano più di tutti. (Anonimo)
  • Un nonno è qualcuno con l’argento nei capelli e l’oro nel cuore. (Anonimo)
  • I nonni sono coloro che vengono da lontano e vanno per primi, ad indagare oltre la vita; sono i vecchi da rispettare per essere rispettati da vecchi; sono il passato che vive nel presente ed i bambini sono il presente che vedrà il futuro. (Maria Rita Parsi)
  • Una nonna è una madre alla quale viene offerta una seconda possibilità. (R. Exley)
  • Si è sempre in naturale antagonismo con i genitori e in simpatia con i propri nonni. (Gertrude Stein)

Canzoni per la Festa dei Nonni

I nonni amano giocare e divertirsi con i loro nipotini e le canzoni sono spesso un momento di allegria e condivisione. Ascoltare i bambini cantare e vederli danzare è uno spasso per tutta la famiglia. Ecco una selezione di canzoni più famose da recitare in occasione della Festa dei Nonni.

  • Le tagliatelle di nonna Pina

di G. M. Gualandi – Cantata da O. Dorrucci 

SOLISTA:
La sveglia sta suonando
Ma fatela tacere
Perché di andare a scuola
Proprio voglia non ne ho.
Alzarsi così presto
Non è poi salutare
Ragazzi prima o poi mi ammalerò.

Invece oltre la scuola
Cento cose devo far
Inglese, pallavolo e perfino latin-dance
E a fine settimana
Non ne posso proprio più
Mi serve una ricarica per tirarmi su.
Ma un sistema rapido, infallibile e geniale
Fortunatamente io ce l'ho.
Se me lo chiedete per favore
Il segreto io vi svelerò

CORO:
Ma sì, ma dai! E diccelo anche a noi

SOLISTA + CORO
Sono le tagliatelle di nonna Pina

SOLISTA
Un pieno di energia, effetto vitamina

SOLISTA + CORO
Mangiate calde col ragù

CORO
Col ragù!

SOLISTA
Ti fanno il pieno per sei giorni ed anche più
Wo wo wo wo

CORO
Perché le tagliatelle di nonna Pina

SOLISTA
Son molto più efficaci di ogni medicina

CORO
Sensazionali a pranzo, a cena e credi a me
Son buone anche al mattino al posto del caffè!

SOLISTA + CORO
Yeah!

SOLISTA
La situazione è grave
Ed anche i miei amici
Son tutti un po' stressati
Per il troppo lavorar.
Il tempo pieno a scuola
Non lo vogliamo fare
Vogliamo star con mamma e papà

Ma intanto mi hanno iscritto
Anche a un corso di kung-fu
Sfruttando l'ora buca fra chitarra e ciclo-cross
È veramente troppo
Io non ce la faccio più
Mi serve una ricarica per tirarmi su
Ma un sistema rapido, infallibile e geniale
Fortunatamente io ce l'ho
Se me lo chiedete per favore
Il segreto io vi svelerò

CORO
Ma sì, ma dai! E diccelo anche a noi

SOLISTA + CORO
Sono le tagliatelle di nonna Pina

SOLISTA
Un pieno di energia, effetto vitamina

SOLISTA + CORO
Mangiate calde col ragù

CORO
Col ragù!

SOLISTA
Ti fanno il pieno per sei giorni ed anche più
Wo wo wo wo

SOLISTA + CORO
Perché le tagliatelle di nonna Pina

SOLISTA
Son molto più efficaci di ogni medicina

SOLISTA + CORO
Sensazionali a pranzo, a cena e credi a me
Son buone anche al mattino al posto del caffè

Viva le tagliatelle di nonna Pina
Un pieno di energia, effetto vitamina
Sensazionali a pranzo, a cena e credi a me
Son buone anche al mattino al posto del caffè
E allora forza, dai! Ma che problema c'è
Ci pensa nonna Pina a toglierti lo stress!

CORO
Yeah!

  • Girotondo dei nonni

Guardamagna - Gerlan 

Ma che noia, sono stanco di studiare
Guardo il nonno che leggendo sta il giornale,
chiudo il libro e per un po' a giocare me ne andrò
e il nonnino ad invitare proverò.

Nonno, nonnino, giochiamo a nascondino
Ritorna ancor bambino, sorridi anche tu.
Nonna nonnina, che cuci la calzina
Su dammi la manina, nasconditi anche tu.

Lo so, lo so, girar dovrò,
ma alfin vi troverò.
Felici allor sorriderem e ancora canterem.

Nonno, nonnino, giochiamo a nascondino
Ritorna ancor bambino, sorridi anche tu.

Lo so, lo so, girar dovrò,
ma alfin vi troverò.
Felici allor sorriderem e ancora canterem.

Nonno, nonnino, giochiamo a nascondino
Ritorna ancor bambino, sorridi anche tu.
Nonna nonnina, che cuci la calzina
Su dammi la manina, nasconditi anche tu

Lo so, lo so, girar dovrò,
ma alfin vi troverò.
Felici allor sorriderem e ancora canterem.

Oh che peccato, il nonno si è fermato
La nonna si è stancata, non vuole più giocar!
La devo consolar!
La devo consolar!

  • Filastrocca della nonna
Filastrocca della nonna
tiene i piedi sotto la gonna,
sta in poltrona tutto il giorno,
non va in giro, non va intorno.
Se c’è il sole, oppure piove,
lei sta in casa e non si muove.
Io che invece vado a scuola
non vorrei lasciarla sola
con il gatto e lo scaldino
senza neanche un nipotino,
ma la saluto dalla finestra
perché mi aspetta la maestra.

 

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0