gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Come sopravvivere alle vacanze con i suoceri

/pictures/20160617/come-sopravvivere-alle-vacanze-con-i-suoceri-1822275622[1110]x[462]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

I suoceri fantasticano sui giorni di ferie che finalmente trascorreranno con i nipotini, mentre noi siamo in preda all'ansia da vacanza con loro? Come fare le vacanze con i suoceri senza stress

Come fare le vacanze con i suoceri

Può darsi che prima di avere figli siamo riuscite ad evitare le vacanze con i suoceri, ma adesso che sono diventati nonni si stanno rivelando decisamente meno remissivi in proposito. E mentre loro aspettano con ansia le ferie che finalmente trascorreranno con il loro nuovo nipotino, noi, col passare dei giorni, ci domandiamo: avremo fatto bene a cedere? O la meritata vacanza si trasformerà in un inferno di tensioni, invadenze e frecciatine al vetriolo? Ecco qualche consiglio su come fare le vacanze con i suoceri.

gpt native-middle-foglia-famiglia

  • Non fasciamoci la testa

E' bene essere chiari in anticipo su cosa ci aspettiamo in generale dalla vacanza, ma, se è la prima volta, è inutile polemizzare in anticipo o mettere mille paletti che magari si riveleranno superflui. Non tormentiamoci con mille congetture funeste. Noi saremo sempre presenti e potremo assicurarci di persona che i ritmi e le necessità del bambino vengano rispettati; certo, piccole intromissioni e lievi fastidi sono da mettere in conto durante una convivenza, ma magari scopriremo che si tratta di cose del tutto tollerabili a fronte dell'aiuto che ci viene dato nelle questioni pratiche, come la cucina e la pulizia

  • Le critiche

Può darsi che i suoceri, approfittando della convivenza, si prendano delle libertà che mettono involontariamente in pericolo la sicurezza o il benessere del nostro bambino, e in questo caso è bene intervenire con fermezza. Ma può anche darsi che ad infastidirci siano invece le critiche più o meno velate (e più o meno costruttive) rivolte a noi come madri; non possiamo certo aspettarci che i suoceri saranno d'accordo su tutto ciò che facciamo con il nostro bambino, ma nondimeno è giusto pretendere che venga rispettato il nostro ruolo. Manteniamo sempre aperto il dialogo e, prima dell'arrivo delle vacanze, prendiamoci tempo per capire come reagiamo di fronte alle critiche. Il nostro bambino ha diritto a vivere tutti i legami familiari nel modo più sereno possibile

  • Un atteggiamento maturo ed equilibrato

Evitiamo di trasformare le nostre vacanze nel tragicomico teatrino di bisticci tra nuora e suocera. Se non altro, facciamolo per il nostro bambino, per cui siamo un esempio, il più importante in assoluto, anche quando non sa ancora né parlare né camminare.

Persino di fronte all'atteggiamento più irritante, manteniamo la calma, respiriamo, e replichiamo con calma, scegliendo accuratamente le parole ed esprimendo con chiarezza il nostro pensiero. Invece di lanciare accuse, parliamo di come ci sentiamo noi: "Mi sento a disagio nel difendere con te le mie scelte di madre"; e, se il nostro marito o compagno tende a prendere sempre le parti di sua madre: "Non mi sento molto supportata da te in questa situazione, e la cosa mi fa stare male".

Vacanze con i bambini, i consigli della pediatra

La vacanza tutti insieme può rivelarsi un'ottima occasione per prendere più confidenza con i nostri suoceri, stabilendo un modus vivendi che, chissà, col tempo potrebbe funzionare davvero

  • Convivenza sì o no?

Se l'idea delle vacanze con i suoceri ci fa pensare ad un eterno camminare sulle uova, forse possiamo prendere in considerazione, per questa prima volta, di soggiornare in albergo anziché a casa loro. Non ci sarà pericolo che il nostro bambino rompa o rovini qualcosa, che li svegli durante la notte o che li costringa al silenzio forzato dopo le nove di sera. E noi potremmo verificare se davvero la permanenza si rivela così terribile, in modo da compiere le nostre scelte future in modo più consapevole.

  • Aspettative realistiche

Se i nostri rapporti con i suoceri sono pessimi, non è una buona idea andare in vacanza con loro allo scopo di "sistemare le cose": la convivenza spesso non fa altro che amplificare i problemi e le tensioni, a discapito dei più piccoli. Viceversa, anche se i rapporti non sono idilliaci,  ma comunque affettuosi, la vacanza potrà comunque rivelarsi ben riuscita. Nessuno è perfetto, e nessuna situazione è perfetta, ma è importante lavorare su noi stesse per accettare la famiglia di nostro marito con intelligenza e comprensione

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0