gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Il nonno ha l'Alzheimer: come spiegare la malattia ai bambini

/pictures/20150921/il-nonno-ha-l-alzheimer-come-spiegare-la-malattia-ai-bambini-2265189346[1663]x[694]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Un numero crescente di anziani va incontro ad un declino cognitivo. Ecco qualche consiglio per affrontare l'argomento con i bambini

Come spiegare l'Alzheimer ai bambini

Con l'aumento dell'aspettativa di vita i nonni vivono più a lungo ma aumentano anche molte malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer.

Perdita di memoria, difficoltà di orientamento, problemi di linguaggio: il nonno che solo qualche tempo prima era giocherellone e pieno di brio può tutto a un tratto trasformarsi completamente.

gpt native-middle-foglia-famiglia

Come spiegare ai bambini ciò che sta accadendo?

Ecco i consigli della psicologa Yvonne Bonissol
Innanzitutto è importante essere sinceri: bisogna sempre essere chiari con i bambini, hanno bisogno di sapere cosa sta accadendo in casa e vogliono spiegazioni. E' importante quindi parlare con loro e non far finta di niente.

Può andar bene spiegare che il nonno o la nonna sono vecchietti e sono un po' malati, per questo ci prendiamo cura di loro.

E' bene coinvolgere i bambini nell'aiuto che possono offrire ai nonni. Possono aiutarli ad alzarsi dalla sedia o ad attraversare la strada, possono fare disegni, leggere fiabe, scrivere parole che possono far sentire il nonno meno solo. Insomma è giusto che possano aiutare il nonno malato dal punto di vista emotivo soprattutto.

Non è necessario entrare nel dettaglio della malattia, sono ancora bambini e vanno protetti. Intorno ai 5 6 anni la paura di invecchiare è strettamente connessa alla paura della morte quindi vanno evitate visite in ospedale o entrare nel dettaglio dei sintomi e del peggioramento.

I nonni che ogni mamma vorrebbe avere al proprio fianco

Resta comunque il modo per parlare delicatamente della morte  per introdurre questo concetto: è bene parlarne con serenità, magari spiegando che dopo una lunga e bella vita il nonno o la nonna vogliono dormire per lungo tempo. E in caso della morte del nonno invitare il bambino a fare un disegno da lasciare sulla tomba può rappresentare un atto simbolico liberatorio dal punto di vista emotivo.
 

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0