gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Rapporti che cambiano: mamma e nonna

Dopo la nascita di vostro figlio le persone che avevano un ruolo preciso per voi cambiano. Spesso la nonna, vostra madre, non riesce a mantenersi al passo e tende a sottovalutare le vostre capacità di accudire il bambino

di Akira


Ci avete pensato per tutta la gravidanza. Il bambino che avete cresciuto nel vostro ventre per nove mesi è lì davanti a voi, e lo osservate incredule. Sembra quasi impossibile, ma siete diventate mamme. Tutto sta per cambiare.

Non siete più soltanto delle figlie e delle mogli (o compagne), avete anche un altro ruolo, il più bello in assoluto.


LEGGI ANCHE: La presenza dei nonni nella crescita dei bambini


Così  anche le persone che fino a questo momento avevano un ruolo preciso per voi cambiano improvvisamente, e il cambiamento è così repentino che spesso la nonna, vostra madre, non riesce a mantenersi al passo e tende a sottovalutare le vostre capacità di accudire il bambino.

Non sempre capita questo, ma la generazione delle attuali nonne è cresciuta con un'educazione più rigida sulla formazione del bambino. Ad esempio, lasciavano piangere (LEGGI) il piccolo anche tutta la notte perché era stato detto loro di non deviare sul programma educativo. Non dovevano prendere in braccio il loro bambino per evitare di “viziarlo”. Poi  avevano l'obbligo di non  errare sull’alimentazione. Il bambino doveva essere “attaccato” al seno agli orari precisi. E se aveva fame prima dovevano farlo piangere.
Insomma oggi tutto è diverso. Alla madre viene detto di coccolare il piccolo quando piange per renderlo sicuro dell’ambiente in cui è capitato, e viene suggerito di far mangiare il piccolo quando questo lo richiede. E quindi viene preferito l’allattamento a richiesta.


LEGGI ANCHE: L'importanza dei nonni


Bastano questi due nuovi approcci al bambino per gettare le basi di 'amichevoli' discussioni. La nonna suggerirà di fare sempre qualcosa di diverso, la mamma invece vorrà seguire le indicazioni dei medici o dei libri che si è letta durante i nove mesi. E questo è sufficiente per creare un po’ di tensione.

D’altro canto è anche vero che la nonna può esercitare tutto il suo amore per il piccolo incondizionatamente dalla responsabilità che invece le competeva quando lei era madre di un bambino piccolo. Questo può farla eccedere nel comprare i regali e nella sua eccessiva presenza nella casa di sua figlia. Se poi la mamma- nonna è sola, o ha alle spalle un rapporto complicato con il marito riverserà tutto il suo amore sul nipote divenendo addirittura possessiva.

La neo-mamma deve capire che cosa è opportuno dire e fare. Purtroppo sta proprio a lei far rispettare la privacy della sua famiglia, e le decisioni prese con il compagno. E’ utile accettare i consigli della propria madre e dirle che li si terrà presenti perché sono indubbiamente utili, ma al contempo facendole anche capire che l'educazione che sta mettendo in pratica non è poi così male e proponendole una lettura di qualche libro ritenuto interessante per poi parlarne insieme.

rapporti-che-cambiano-mamma-e-nonna

Le neo mamme con una mamma a loro volta, devono convincersi di essere molto fortunate. Molte ragazze purtroppo, non hanno la gioia di far conoscere il proprio figlio alla madre perché è venuta a mancare prima. E’ un forte dolore. La mamma del partner può colmare questo vuoto, ma la propria mamma è comunque insostituibile (LEGGI). La sua presenza è importante,  il dolore della sua mancanza incolmabile. A chi ha la fortuna di avere la propria madre vicina è consigliato di armarsi di pazienza; cercare di parlare sempre e di chiarire ogni problema.


SFOGLIA LE IDEE: Regali per i nonni al di sotto dei 20 euro


Non troncate mai il rapporto con delle discussioni che non portano mai ad una soluzione. Parlate e chiaritevi. Ditele chiaramente quello che pensate e accettate quello che lei ha da dire. Presto riuscirete a trovare un nuovo equilibrio, e la situazione si tranquillizzerà notevolmente. Unite le forze per una causa comune, e cioè il benessere del vostro bambino.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0