gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Separazione dei genitori, come evitare traumi nel bambino

Il momento della separazione di mamma e papà è piuttosto difficile per molti bambini: ecco cosa i genitori dovrebbero fare (e non fare) per evitare traumi nei figli

I bambini, al momento della separazione tra mamma e papà, sono spesso coinvolti nei litigi della coppia. Ed inevitabilmente ne soffrono. I genitori dovrebbero invece cercare di distinguere il loro ruolo come coppia da quello come genitori per evitare ulteriori traumi nel bambino, già notevolmente provato dal fatto che mamma e papà hanno deciso di lasciarsi.

Secondo il professor Fulvio Scaparro, psicoterapeuta e docente di Psicopedagogia dell'Università degli Studi di Milano, intervistato dal settimanale Visto, "quando il matrimonio, o la relazione, finisce, deve restare valido l'impegno di mamma e papà nel crescere e proteggere insieme i propri figli". Ma purtroppo questo, troppo spesso, non accade ed i figli si ritrovano così in mezzo al conflitto tra mamma e papà.



FAI IL TEST: Genitori separati, come la vive tuo figlio?




Il momento della separazione dei genitori è per ogni bambino molto difficile. Per questo i genitori dovrebbero cercare di mettere da parte, almeno davanti ai bambini, i loro problemi, per fargli vivere questo momento nel modo meno traumatico possibile. Prima di tutto è fondamentale che la decisione della separazione sia comunicata insieme al bambino, cercando il linguaggio più adeguato, in base all'età, per dargli questa notizia. Inoltre si deve far capire al bambino che la decisione di separarsi non è assolutamente legata a lui (o lei). Il bambino deve capire che non è colpa sua se i genitori hanno deciso di lasciarsi.

E non si devono lasciare troppe speranze al bambino sulla possibilità che mamma e papà possano tornare insieme prima o poi. Soprattutto se i genitori sono convinti della loro scelta e vogliono rifarsi una vita senza il partner. Il bambino deve essere poi lasciato libero di esprimere i suoi sentimenti ed il dolore che prova per questa decisione. I genitori devono fargli capire di essere sempre disponibile ad ascoltarlo e a rispondere alle sue domande. L'amore dei genitori verso il bambino non cambia, anche se hanno deciso di lasciarsi. E questo deve essere chiaro.







Se i genitori pensano di avere troppi problemi e di non riuscire a limitare la loro conflittualità nemmeno davanti al figlio, è opportuno chiedere aiuto o a una persona della famiglia o a uno specialista che possa aiutarli a far vivere questo momento al figlio con serenità.

I bambini devono poi essere rassicurati sul fatto che potranno contare sulla collaborazione dei genitori in qualsiasi momento. Per questo entrambi i genitori dovrebbero sempre partecipare alle riunioni a scuola o ai momenti importanti per il bambino. Inoltre, cosa molto importante, nessuno dei 2 genitori deve parlare male dell'altro al bambino, cercando di farlo schierare dalla propria parte. Il bambino non è colpevole dei motivi per cui i genitori si lasciano e non deve essere costretto a prendere una posizione.



LEGGI ANCHE: Alcuni motivi per cui il divorzio rende i bambini felici


Infine se uno dei due genitori (o entrambi) si fidanza con qualcun'altro, la presenza del nuovo partner non deve essere imposta al bambino, ma deve avvenire un po' per volta, anche per dare la possibilità di far comprendere al bambino che se, ad esempio, il papà ha trovato un'altra donna, questo non comporterà cambiamenti nella sua vita o nell'amore che il papà prova per lui (o lei).
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0