gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Rupert Everett si schiera contro i genitori gay

L'attore inglese dichiara pubblicamente che i bambini hanno bisogno di una mamma e di un papà ed è contrario alle adozioni da parte di coppie omosessuali

L'attore inglese Rupert Everett (GUARDA LE FOTO) prende posizione sul discusso argomento delle adozioni da parte delle coppie omosessuali. Intervistato dal Sunday Times, Everett ha espresso il suo parere sui genitori omosessuali, dichiarando che "i bambini hanno bisogno di un padre e una padre. Non c’è niente di peggio che essere cresciuti da due papà gay. Alcune persone non saranno d’accordo me, va bene. È solo la mia opinione".



LEGGI ANCHE: In Francia anche i gay potranno sposarsi e adottare un bambino



L'attore, che ha fatto coming out ormai da parecchi anni, si schiera quindi contro le adozioni da parte dei genitori omosessuali, in modo particolare dei gay. Anche la madre di Everett è intervenuta per chiarire il punto di vista del figlio: "In passato ho detto che vorrei che Rupert fosse eterosessuale. Probabilmente la penso ancora così. Mi piacerebbe che avesse una bella moglie, dei bambini. Lui è bravissimo con i bambini, sarebbe un padre straordinario. Ma penso anche che un bambino abbia bisogno di un padre ed una madre. Gliel’ho detto e lui l’ha presa bene, non si arrabbia. Sorride e basta".



LEGGI ANCHE: Mister Gay 2012 è un papà separato



L'attore ha poi concluso il suo discorso dicendo: "Non parlo a nome della comunità gay. A dire il vero non mi sento parte di alcuna comunità. L’unica a cui appartengo si chiama umanità. Abbiamo troppi bambini, meglio non averne altri". Dichiarazioni che non fanno piacere alle associazioni che da anni si battono per far approvare le leggi che permettano a due genitori dello stesso sesso di adottare dei bambini.
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0